🔴 Montirone, allarme cimitero: profanata un’altra tomba rom

Tra le ipotesi avanzate dai carabinieri che indagano sulla vicenda emerge la possibilità di una faida tra famiglie rom, ma non si esclude nessuna pista

0
Cimitero di Montirone, foto da Google Maps

Il cimitero di Montirone ancora una volta nel mirino dei profanatori di tombe: un secondo episodio, dopo il primo registrato alla fine del mese di novembre, si è verificato nei giorni scorsi.

Secondo quanto si apprende i malviventi si sarebbero introdotti all’interno del camposanto con il favore del buio della notte e dopo aver rimosso la lapide sarebbero riusciti ad estrarre il feretro e aprire la bara. L’intento sarebbe stato quello di rubare quanto era stato sepolto insieme al corpo del defunto, probabilmente soldi e gioielli: quanto, cioè, solitamente viene custodito insieme alla salma secondo una tradizione rom.

La tomba profanata si trova nella stessa parete di quella aperta a novembre, ma più in alto: all’interno delle due tombe due fratelli rom di 28 e 31 anni annegati nel fiume Gandovere nel dicembre 2010 mentre pare stessero fuggendo da un posto di blocco insieme ad un complice (inizialmente di loro si persero le tracce).

Tra le ipotesi avanzate dai carabinieri che indagano sulla vicenda emerge la possibilità di una faida tra famiglie rom, ma non si esclude nessuna pista.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome