⚠️ Truffa del pellet, nuovi raggiri: clonato il sito web di un’azienda bresciana di legnami

Il sospetto, come in altri casi, è che dietro il raggiro ci sia un'organizzazione specializzata con prestanome e basi operative all'estero.

0
L'avviso sul sito dell'azienda Buffoli Legnami di Vobarno, screenshot

Il prezzo dell’energia rimane elevato. E i truffatori ne approfittano. Uno dei raggiri più frequenti, come noto, è quello della cosiddetta truffa del pellet.

Il copione tradizionale passa per annunci web su siti specializzati e su gruppi Facebook, in cui vengono proposti bancali di pellet a prezzi decisamente concorrenziali rispetto a quelli di mercato. I malviventi, quindi, chiedono di anticipare parte della somma, o il totale, e – una volta incassato il denaro – spariscono. Ma i delinquenti utilizzano  metodi anche più raffinati, con aziende o finte aziende coinvolte.

Uno degli ultimi casi – segnalato dall’edizione odierna del Giornale di Brescia e poi ripreso da diversi media – riguarda la bresciana Buffoli Legnami di Vobarno, che si è vista clonare nome e sito web dai delinquenti.

I truffatori hanno infatti copiato il sito web dell’azienda valsabbina. Quello giusto – e sicuro – è https://buffoli-legnami.com/ su cui compare attualmente in bella evidenza un avviso per gli utenti: “Questo è l’unico sito ufficiale di Buffoli Legnami. Abbiamo subito un furto di identità da malfattori che hanno creato un ecommerce con i nostri dati e i nostri prodotti. Buffoli legnami NON fa vendita al dettaglio. Sono già state avviate le pratiche di denuncia ai carabinieri e alla polizia postale per oscurare la realtà plagio in questione”.

I malviventi hanno sostanzialmente clonato il sito cambiando alcuni elementi formali (trattini, .it invece di .com etc: non riportiamo il link truffa per evitare che i lettori incorrano in errori), con tanto di finte recensioni positive da parte di clienti. Anche l’indirizzo fisico citato è quello dell’azienda vera (prima vittima del raggiro), ma il numero di telefono è differente e rimanda ovviamente ai criminali.

Il titolare della Buffoli Legnami, ovviamente, ha già sporto denuncia. Il sospetto, come in altri casi, è che dietro il raggiro ci sia un’organizzazione specializzata con prestanome e basi operative all’estero.

I CONSIGLI PER EVITARE LA TRUFFA

  • Evitate di acquistare pellet da privati che mettono annunci online e sui social;
  • Evitate sempre forme di pagamento anticipato (soprattutto se rimandano a carte Poste Pay, account virtuali o bonifici esteri);
  • Nel caso di acquisto online da ditte, cercate sempre il sito ufficiale e assicuratevi che il numero citato sia quello corretto dell’azienda (è sufficiente fare alcune verifiche incrociate con Google). Inoltre verificate che la partita Iva indicata sia corrispondente a quella reale (ma attenzione: i malviventi potrebbero copiare anche quella) e – se non siete più che si sicuri di quanto state facendo – evitate metodi di pagamento con carta di credito (i malviventi potrebbero clonare i vostri dati) o con bonifico anticipato.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome