Sgarbi “Vincolare lo di stadio San Siro, abbatterlo è insensato”

0

MILANO (ITALPRESS) – La demolizione dello stadio di San Siro è ‘insensatà. Il nuovo allestimento della Pietà Rondanini di Michelangelo al Castello Sforzesco ‘una volgare mancanza di rispetto di un capolavorò. Il ponte di cristallo previsto per collegare il Museo del Novecento di piazza Duomo con il suo futuro raddoppio ‘un atto di violenza ingiustificatò”.

Sono le parole del sottosegretario alla Cultura, Vittorio Sgarbi in una intervista a La Repubblica.

«Stiamo preparando un vincolo per tutelare il monumento. L’iter è già partito, a breve lo firmerà il direttore generale del ministero. Da Berlusconi a Salvini, fino a Milly Moratti, a Milano non c’è nessuno che abbia detto di volerlo buttare giù e spendere 50 milioni per abbatterlo è davvero assurdo».

Sarà un vincolo di tutela storico relazionale, articolo 10 del Codice dei beni culturali, che non riguarda l’età del monumento ma il suo valore simbolico, la sua importanza in quanto memoria storica per i tifosi, per Inter e Milan e per Milano” spiega Sgarbi.

Fra i progetti che ha messo nel mirino a Milano c’è quello della passerella di collegamento fra idue Arengari in piazza Duomo.

«Dai documenti che ho letto la sovrintendente aveva proposto di realizzare un percorso sotterraneo per unire i due corpi del Museo del Novecento. Mi pare la soluzione più logica, adottata del resto anche in altri musei. Intervenire su un’architettura del ‘900 nella piazza più importante della città è un atto di violenza ingiustificato» continua Sgarbi. “Fermerò ilprogetto?

Non c’è dubbio”.

– foto: agenziafotogramma.it

(ITALPRESS).

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.