🏐 Pallavolo femminile, la Valsabbina doma Montale e resta imbattuta in casa

Il premio MVP della gara, offerto da Pasta Fabbri, va a Lea Cvetnic che chiude la sua partita con 15 punti e il 48% di positività in attacco.

0
Valsabbina, foto di Massimo Bandera da ufficio stampa Valsabbina

Guadagnato il titolo di Campionesse d’Inverno con una giornata di anticipo, le Leonesse puntano a mantenere l’imbattibilità casalinga e a chiudere il girone di andata al meglio. Dopo il netto 3-0 con Club Italia, la Valsabbina affronta la Emilbronzo 2000 Montale tra le mura amiche del PalaGeorge di Montichiari. Coach Beltrami conferma il sestetto che ha avuto la meglio nell’ultimo turno sulle azzurrine con Orlandi e Cvetnic schiacciatrici titolari, Torcolacci e Consoli  centrali, in cabina di regia capitan Boldini e Obossa nel ruolo di opposto, con Serena Scognamillo come libero. Ghibaudi risponde con la diagonale Lancellotti-Visintini, le due bande sono Frangipane e Zojzi mentre al centro giocano Fronza e Angelini, infine il libero è Bici.

Buon avvio di gara delle ospiti che guadagnano tre lunghezze di vantaggio nella prima fase del match portandosi sul 6-9. Frangipane porta Montale 7-11 e Beltrami ferma il match. Entra in partita Obossa che realizza due punti consecutivi e riporta le giallonere al distacco, poi le emiliane allungano nuovamente con Visintini e l’ace di Frangipane (11-15). Le Leonesse non demordono e si riportano a -1 con Cvetnic e Torcolacci e questa volta è Ghibaudi a sfruttare un time-out. Altro allungo di Montale con Fronza e Zojzi, poi Obossa realizza una serie da quattro punti e riporta il risultato in parità a quota 23. Il set va ai vantaggi e Obossa regala a Brescia la palla per chiudere il primo parziale che va in direzione Millenium dopo un errore in attacco di Montale.

La Valsabbina entra in campo con un altro piglio rispetto al primo set e si porta subito avanti 4-1 con due muri punto prima di Obossa e poi di Consoli. Allunga ancora la squadra di coach Beltrami che sale 12-5 con il primo tempo di Torcolacci, il pallonetto di Obossa e l’ace di capitan Boldini. Ghibaudi chiama time-out, poi tra le fila di Montale Rossi subentra ad Angelini. Capitan Boldini con il tocco di seconda intenzione, a cui seguono il monster-block di Obossa e l’attacco vincente di Cvetnic portano le padrone di casa 21-11 mentre il tecnico di Montale effettua il doppio cambio con l’ingresso di Mammini e Mescoli. L’ace di Torcolacci vale il set point che viene poi messo a segno dalla neoentrata Zorzetto.

La Valsabbina anche nel terzo set guadagna subito tre lunghezze di vantaggio ma, complici alcuni errori, Montale ricuce sul 7 pari. L’equilibrio viene spezzato da due fast di Consoli che portano Brescia avanti 13-11. Orlandi e Obossa guidano la fuga delle padrone di casa che volano 19-13. Beltrami manda in campo Foresi e Ratti per Boldini e Obossa. Nel turno in battuta di Lancellotti Montale si riporta a -3, poi Cventic ferma la rimonta delle ospiti. Due muri di Zojzi permettono alle emiliane di accorciare 22-20, ma Brescia reagisce ancora e la diagonale di Cvetnic dà alla squadra di Beltrami la palla match e l’errore in attacco di Montale chiude la gara.

La Valsabbina chiude così il girone d’andata mantenendo l’imbattibilità casalinga e si porta a quota 28 punti in classifica con nove vittorie in undici gare.

Il premio MVP della gara, offerto da Pasta Fabbri, va a Lea Cvetnic che chiude la sua partita con 15 punti e il 48% di positività in attacco.

«Sapevamo che sarebbe stato difficilissimo – ha commentato Sara Angelini, centrale di Montale ed ex Millenium «Nel primo set abbiamo messo in campo una bellissima pallavolo, poi abbiamo ceduto a causa di qualche errore di troppo. A parte il secondo set, dove è calato l’entusiasmo, abbiamo saputo dare filo da torcere a Brescia. Siamo contente di quello che siamo riuscite a fare, soprattutto nel primo parziale. Portando a casa quello la partita avrebbe potuto proseguire in maniera diversa»

Lea Cvetnic, MVP della gara «Oltre alla gioia per il premio individuale, la cosa più importante per me è la vittoria di squadra. Mi piace molto il gioco molto veloce che riusciamo a mettere in campo con Jennifer, ho trovato da subito molto feeling e intesa con lei. Anche quando lei è staccata da rete riesco a trovare soluzioni più efficaci che con la palla alta e i risultati si stanno vedendo. Ora testa alla prima del ritorno con Trento».

Foto Massimo Bandera


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome