🔴 Terremoto in Asst Franciacorta per le dimissioni del direttore generale

Il suo gesto ha stupito molti e colto di sorpresa anche i vertici della Regione, che ora dovranno procedere alla nomina di un commissario fino al 31 dicembre 2023 o di un sostituto con delega piena che rimarrà in carica per tre anni

0
Ospedale di Chiari, foto da Google Maps

Terremoto in corso, nell’Asst della Franciacorta, per le dimissioni del direttore generale Mauro Borelli, che dopo otto anni – alla soglia della pensione – ha deciso di lasciare l’incarico.

Il suo gesto ha stupito molti e colto di sorpresa anche i vertici della Regione, che ora dovranno procedere alla nomina di un commissario fino al 31 dicembre 2023 o di un sostituto con delega piena che rimarrà in carica per tre anni. In pole position, secondo le indiscrezioni, ci sarebbe l’ex direttore del Welfare Luigi Caiazzo: una scelta che però è contestata da molti a livello locale.

La Uil (prima forza per numero di iscritti nell’Asst di Chiari), ad esempio, ha inviato alla Regione una lettera in cui si dice molto “sorpresa delle dimissioni del Direttore Generale” e auspica “che la scelta della Giunta vada nel senso della continuità aziendale con la nomina di una persona qualificata che già conosce la struttura della ASST della Franciacorta”. Ma anche 19 dirigenti, in una missiva indirizzata a Fontana, hanno espresso la loro preoccupazione, sottolineando che “una scelta a pochi mesi dalla scadenza delle nuove nomine che qualora non avvenisse nel segno della continuità rischierebbe di non essere compresa”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome