🔴 Montichiari, scaldare il museo costa 400 euro al giorno: si riapre in primavera

La galleria, dunque, rimarrà chiusa fino al 17 marzo, quando sarà inaugurata la mostra dedicata ai cent'anni dalla nascita del pittore Bergomi

0
Calorifero, foto generica da Pixabay

Scaldare il museo costa troppo. Per questo riaprirà soltanto in primavera, con il primo caldo. Accade a Montichiari e la “vittima” è il museo dedicato al pittore Giacomo Bergomi.

La decisione è stata presa dal Centro Fiera, società controllata dal Comune che gestisce lo stabile in cui si trova la galleria, le cui utenze in questo periodo costano circa 400 euro al giorno. Troppo rispetto al flusso di visitatori e alle già provate casse degli enti pubblici.

La galleria, dunque – secondo quanto riferisce il direttore a Bresciaoggi – rimarrà chiusa fino al 17 marzo, quando sarà inaugurata la mostra dedicata ai cent’anni dalla nascita del pittore. I laboratori didattici già programmati saranno spostati al Museo Lechi.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome