🔴 Si schianta scappando dai Carabinieri: 19enne voleva salvare la patente

Emergono nuovi dettagli sull'incidente avvenuto in città nella serata di Santo Stefano, che solo per la benevolenza della sorte non ha provocato feriti gravi.

0
Carabinieri, foto d'archivio

Emergono nuovi dettagli sull’incidente avvenuto in città nella serata di Santo Stefano, che solo per la benevolenza della sorte non ha provocato feriti gravi.

Tutto, secondo la nuova ricostruzione (ancora da verificare nei particolari), sarebbe iniziato nella zona di San Polo. Un automobilista di 19 anni alla guida di una Jeep non si è fermato all’alt dei Carabinieri e si è lanciato alla fuga. All’altezza di via Mantova il giovane ha urtato un’auto in sosta, poi si è diretto verso l’ospedale, dove – in via Dal Monte – non ha rispettato una precedenza e si è schiantato contro la vettura a bordo della quale viaggiavano due 61enne. Coinvolgendo anche la gazzella dei militari.

Il giovane, secondo quanto riferisce Bresciaoggi, avrebbe giustificato il proprio gesto con la volontà di evitare gli venissero decurtati i punti della patente. Ma ora dovrà pagare un conto molto più salato. Il giovane, incensurato, è stato denunciato anche per resistenza a pubblico ufficiale.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome