Guida alla scelta degli imballaggi per un trasloco sicuro

Il momento del trasloco può essere fonte di forte stress, a meno che ogni aspetto non venga gestito e organizzato nella maniera corretta. Per riuscire a trasportare mobili e oggetti in modo sicuro ed evitare rotture e danni, il primo passo da compiere è scegliere l'imballaggio migliore e preservare tutto ciò che di fragile si possiede dagli urti.

0
Scatole di cartone, foto generica da Pixabay

Il momento del trasloco può essere fonte di forte stress, a meno che ogni aspetto non venga gestito e organizzato nella maniera corretta. Per riuscire a trasportare mobili e oggetti in modo sicuro ed evitare rotture e danni, il primo passo da compiere è scegliere l’imballaggio migliore e preservare tutto ciò che di fragile si possiede dagli urti.

Vediamo quindi nel dettaglio come comportarsi dal punto di vista della scelta dei materiali e della preparazione degli scatoloni, come collocarli correttamente sugli appositi mezzi di trasporto e come metterli in sicurezza al momento dell’apertura e dello spacchettamento.

Se presterai attenzione a dettagli importanti, soprattutto nelle prime fasi organizzate, è probabile che il trasloco procederà senza troppi intoppi e generando meno ansie e preoccupazioni.

Organizzare un trasloco: a cosa prestare attenzione?

Ecco una lista di semplici consigli che potrai seguire, sin da subito, per un trasloco più sereno ed evitare la rottura di mobili o oggetti a te cari.

1) Dividi gli oggetti fragili da quelli più solidi

Il primo passo da compiere è capire quali sono i mobili e gli oggetti che richiederanno una cura particolare e quali invece devono essere protetti ma con meno attenzione.

Nel primo tipo rientrano i soprammobili in vetro, i tavolini in cristallo, le lampade, gli specchi e tutta l’oggettistica che possa danneggiarsi e perdere dei pezzi. In questo caso dovrai incartare con più strati e usare degli scatoloni preventivamente ammortizzati con i materiali giusti, facendo ovviamente attenzione alle modalità di trasporto e al deposito.

2) Opta per scatoloni a tre strati e resistenti all’umidità

Il trasloco può essere un momento piuttosto lungo e imprevedibile, pertanto gli scatoloni potrebbero rimanere all’esterno per diverso tempo, soggetti alle intemperie e all’umidità.

Fortunatamente in commercio esistono tipologie di scatoloni capaci di sopportare questa situazione e di preservare al meglio il contenuto all’interno.

Se l’oggetto che si ripone è particolarmente pesante, meglio optare per quelli a tre strati per evitare il rischio di rotture durante il trasporto.

La scelta di una soluzione di questo tipo assicura che i colpi siano attutiti meglio, ma se vuoi stare sicuro al 100% usa delle protezioni ulteriori all’interno della scatola.

3) Riempi gli scatoloni di pluriball

Il pluriball è una soluzione valida quando si parla di trasloco, poiché è estremamente leggero e resistente, non danneggia nessuno dei materiali che si stanno trasportando ed evita rotture causate dagli urti durante la movimentazione degli scatoloni. Puoi scegliere sia di ricoprire l’intero oggetto di vari strati, sia di posizionare uno strato dentro lo scatolone e creare una base morbida. Il consiglio è di abbondare, così il rischio di incidenti si riduce al minimo anche durante il trasporto e lo spostamento del camion da trasloco.

Gli imballaggi in pluriball, conosciuto anche come millebolle, sono ormai facilmente reperibili anche online o da produttori specializzati nella vendita di imballi. Esistono rotoli di pluriball di diversi spessori (o grammature), ma anche buste in cartene e pluriball. Inoltre, ricorda che questo tipo di imballaggi possono essere riutilizzati anche più volte.

4) Attenzione a come posizioni gli oggetti

Se ad esempio all’interno di uno scatolone metti bicchieri e piatti, fai molta attenzione allo sfregamento e al loro posizionamento. L’ideale sarebbe separarli con uno strato consistente di pluriball, incartando ogni singolo oggetto, soprattutto se alcune parti sporgono e sono più fragili.

Fai attenzione anche agli spazi liberi nello scatolone, facendo in modo che il contenuto non oscilli troppo e sia sufficientemente bloccato da essere protetto da urti accidentali.

5) Carica il camion in maniera ragionata

Al momento di caricare gli scatoloni sul camion, non vanificare tutto il tuo lavoro di imballaggio perfetto e posiziona le scatole nella maniera migliore.In basso metti gli scatoloni che possono sopportare del peso sopra, cercando comunque di non esagerare per evitare di schiacciare il contenuto. La base può essere realizzata con vestiti e indumenti morbidi, mentre le stoviglie, i vasi e gli oggetti in vetro devono essere posti nella parte superiore.

Scegli una vettura che sia abbastanza capiente, oppure compi più viaggi così da disporre il tutto in modo intelligente ed evitare rischi. Ovviamente la guida deve essere più dolce possibile, cercando di evitare sbalzi e buche che possano rompere gli oggetti fragili e spostare le scatole.

6) Scarta con delicatezza

La fase dell’apertura degli scatoloni è delicata quasi quanto quella del confezionamento.

Al momento di aprirli cerca di non danneggiare l’interno con le forbici e tira fuori un pezzo alla volta, eliminando il pluriball e ponendo gli oggetti più fragili in un posto sicuro.

Se hai imballato tutto correttamente non dovresti avere problemi o brutte sorprese.

Cosa imballare meglio durante il trasloco

Premesso che ogni oggetto dovrebbe essere imballato nella maniera corretta, esistono alcune accortezze da prendere in base al materiale ma anche alla conformazione.

In particolar modo, è necessario avere particolare cura di tutti gli oggetti con gli angoli, poiché sono quelli che più facilmente si scheggiano.

Pertanto, se ad esempio sposti un tavolino rettangolare, poni dei rinforzi con scotch e pluriball proprio nelle parti esterne e lungo il perimetro, così come se imballi un quadro oppure uno specchio in vetro.

Attenzione a come posizioni poi l’arredo durante il trasporto, poiché è meglio che non poggi sugli spigoli quanto piuttosto su parti meno fragili.

Per quanto concerne i soprammobili, più la loro forma presenta delle sporgenze e maggiore è il rischio che si spezzino. Usa abbondante pluriball e cerca di tenere fermo l’oggetto nella scatola, circondandolo di gomma piuma, cartone o carta, così che sia preservato e attutisca al meglio gli urti.

Per quanto concerne pentole e padelle, il rischio è che si possano rigare, quindi imballale singolarmente e usa una carta morbida e delicata, che non crei abrasione.

I mobili sono un discorso a parte, poiché ognuno deve essere incartato in base alla sua delicatezza e, nel caso sia necessario smontarlo, è opportuno conservare tutti i pezzi, comprese le viti e le coperture per rimontarlo a regola d’arte, una volta giunto a destinazione.

Il consiglio è di chiedere aiuto a una ditta specializzata proprio nell’imballaggio, così che non dovrai stressarti in ricerche estenuanti e potrai contare sui materiali più indicati che salveranno i tuoi oggetti dalla rottura e ti permetteranno di vivere la fase del trasloco senza stress, delegando le peggiori incombenze.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome