🔴 Autostrade, “aumento record sulla Brescia-Cremona-Piacenza: +17,6% in tre anni”

L'aumento medio lungo le strade italiane, infatti, è stato del 2 per cento, mentre sugli 88 km della Brescia Cremona Piacenza l'incremento - secondo i numeri riportati da Balotta - sarebbe stato ben del 9,1%

0
Autostrada A21, foto d'archivio
Con il primo gennaio sono scattati i soliti aumenti sulle autostrade italiane e bresciane. E uno dei più significativi ha riguardato proprio la leonessa. A denunciarlo, con una nota, è Dario Balotta, responsabile di Europa Verde (e di Legambiente Basso Sebino).
L’aumento medio lungo le strade italiane, infatti, è stato del 2 per cento, mentre sugli 88 km della Brescia Cremona Piacenza l’incremento – secondo i numeri riportati da Balotta – sarebbe stato ben del 9,1%: un dato che, oltretutto, si somma a quello degli anni precedenti. I pedaggi, infatti, erano aumentati del 5,45% nel 2022 e del 3,2% nel 2021: ben il 17,6% in più in tre anni.

IL COMUNICATO DI DARIO BALOTTA (EUROPA VERDE)

Una valanga di soldi entreranno nelle casse del gruppo Gavio e di Aspi, 51% pubblica per mezzo di CdP ma per il 49% in mano ai fondi fondi Blakstone e Macquarie che intendono passare subito a maggiori e ricchi incassi. Il Ministro dei Trasporti e delle infrastrutture tende a minimizzare gli aumenti dei pedaggi. Resta il fatto che su oltre il 50% (3mila km) della rete italiana gestita da ASPI i pedaggi sono aumentati del 2%, e di un altro 1,34% aumenteranno dal primo luglio. Praticamente l’incremento sarà del 3,34%. Altre tre concessionarie del gruppo Gavio hanno ottenuto aumenti su 233 km di rete. Sugli 88 km della Brescia Cremona Piacenza l’aumento è da record del 9,1% , dopo che erano stati aumentati i pedaggi del 5,45% nel 2022 e del 3,2% nel 2021(+ 17,6% in tre anni). Il gruppo Gavio parte dall’Autovia Padana per finanziare l’infinanziabile ed inutile autostrada Cremona Mantova.  Mentre la Milano -Torino e la TEEM aumenteranno del 4,3%. Gli assi più battuti del nord ovest da tir e automobili sono interessati da un pesante aumento ancor più inspiegabile visto che è stato autorizzato dal Ministro Matteo Salvini. Sommato al rincaro della RCAuto del 6% e di 20 cent della benzina  scattati all’inizio di quest’anno gli aumenti avranno una pesante conseguenza inflattiva e sminuiranno la sbandierata manovra sulle bollette energetiche per imprese e famiglie del Governo.
Dalla tregedia del Ponte Morandi i pedaggi erano fermi da 4 anni perchè si è scoperto che nonostante  gli extaprofitti delle concessionarie si erano azzerati gli investimenti di potenziamento della rete e la manutenzione per la sicurezza si era fermata.

Dario Balotta referente Europa Verde trasporti e mobilita’


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome