🟢🟢 Cellatica, dopo tre mesi riapre la scuola danneggiata dai vandali

Riaprirà le porte ufficialmente domani mattina alle 8:30 la scuola primaria «Leonardo Da Vinci» di Cellatica che circa tre mesi fa è stata oggetto di un gravissimo atto di vandalismo

0
Scuola primaria di cellatica - foto Comune di cellatica

Riaprirà le porte ufficialmente domani mattina alle 8:30 la scuola primaria «Leonardo Da Vinci» di Cellatica che circa tre mesi fa è stata oggetto di un gravissimo atto di vandalismo compiuto da alcuni giovani appartenenti ad una baby gang.

I bambini potranno così tornare a vivere l’esperienza scolastica a 360 gradi, riprendendo posto dietro i loro piccoli banchi e ricominciando tutte quelle attività che sono state loro “rubate” a causa di quanto accaduto.

Ad annunciare la riconsegna in tempi record della struttura agli alunni è stato nel discorso di fine anno il sindaco Marco Marini, che ha voluto sottolineare la collaborazione dei cittadini, della parrocchia e del comitato genitori che da subito si sono adoperati per far sì che i bambini potessero continuare a svolgere l’attività didattica, attivando anche una raccolta fondi.

Domani mattina i piccoli alunni varcheranno la soglia del plesso scolastico di via Risorgimento, che ora appare rinnovato grazie a lavori per una spesa complessiva di circa 380mila euro: dopo essere stata ripulita e ritinteggiata, la scuola è stata rimodernata e dotata di nuovi sistemi di sicurezza nella speranza che quanto avvenuto nei mesi scorsi non si ripeta mai più.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome