Rovato, famiglia in difficoltà e casa all’asta: presidio di Diritti per tutti per scoraggiare gli acquirenti

Nell'appartamento vivono una donna invalida, il marito 67enne (rimasto disoccupato), un 22enne (che da poco ha trovato lavoro) e una studentessa. La famiglia ha pagato il mutuo dell'abitazione dal 2005 al 2016. Poi la crisi economica non gliel'ha più consentito

0
Il presidio di Diritti per tutti a Rovato, foto da pagina ufficiale Facebook

Nuovo presidio a Rovato per l’associazione Diritti per tutti, guidata da Umberto Gobbi. Stavolta una quarantina di militanti della sinistra antagonista si sono presentati all’ingresso  dell’abitazione di una famiglia per scoraggiare i potenziali acquirenti di un immobile pignorato dalla banca e messo all’asta.

Nell’appartamento vivono una donna invalida, il marito 67enne (rimasto disoccupato), un 22enne (che da poco ha trovato lavoro) e una studentessa. La famiglia ha pagato il mutuo dell’abitazione dal 2005 al 2016. Poi la crisi economica non gliel’ha più consentito.

La casa è finita all’asta con una base di 41mila euro. L’incanto è fissato è per il 12 gennaio e ieri si sono presentati una quindicina di potenziali acquirenti, tra privati e agenzie.

“Oggi – si legge sulla pagina Facebook ufficiale di Diritti per tutti – diverse decine di attivisti e attiviste dell’Associazione Diritti per tutti, CSA Magazzino47 e Collettivo Gardesano Autonomo hanno avvisato con un presidio di dissuasione chi si era presentato per visionare l’appartamento: comprare all’asta una casa abitata e pignorata è un atto da sciacalli e non è un buon affare”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome