🟢 Brescia capitale della cultura, il 20 la cerimonia con Mattarella in diretta su Rai 3 | IL PROGRAMMA

È tutto pronto per la cerimonia istituzionale di inaugurazione della Capitale Italiana della Cultura 2023 fissata per il 20 gennaio, la manifestazione sarà aperta dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, presente a Brescia, e dal Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, presente a Bergamo, con un evento in contemporanea.

0
Visita del Presidente Sergio Mattarella al Capitolium Brescia 18.05.2021 Ph Christian Penocchio

È tutto pronto per la cerimonia istituzionale di inaugurazione della Capitale Italiana della Cultura 2023 fissata per il 20 gennaio, la manifestazione sarà aperta dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, presente a Brescia, e dal Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, presente a Bergamo, con un evento in contemporanea.

A dare il via all’iniziativa saranno inoltre il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana; il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori e il Sindaco di Brescia Emilio Del Bono; Laura Castelletti, Vicesindaca di Brescia con delega a Cultura, Creatività e Innovazione e Nadia Ghisalberti, Assessora alla Cultura di Bergamo.

Come la manifestazione, anche la cerimonia del 20 gennaio unirà le due città: un’inaugurazione che si terrà al Teatro Donizetti di Bergamo e al Teatro Grande di Brescia, i cui palcoscenici saranno tra loro connessi attraverso grandi schermi per condividere l’una quel che accade nell’altra città. L’appuntamento istituzionale sarà corredato da momenti musicali di alto livello in entrambe le città, fra cui l’iconico coro di voci bianche che eseguirà l’inno della Capitale da Brescia. L’evento sarà fruibile da tutta Italia grazie alla diretta televisiva nazionale trasmessa dalla RAI. 

A seguire, sabato 21, le piazze e le strade delle due città ospiteranno una festa di popolo: migliaia di persone assisteranno a una pluralità di eventi e appuntamenti con l’arte e lo spettacolo, che trasformeranno i due centri cittadini in palcoscenici diffusi e a cielo aperto. Cori di migliaia di bambini si esibiranno, seguiti dalle bande e dai cortei cittadini, per approdare, nel pomeriggio, nelle grandi piazze del centro. A Bergamo, la direzione artistica di Francesco Micheli porterà in piazza Vittorio Veneto lo spettacolo “I Nuovi Mille”, una coreografia danzata e animata, cui seguirà un grandioso spettacolo pirotecnico realizzato dal gruppo francese Groupe F. A Brescia in Piazza della Loggia, sotto la Direzione Artistica di Massimo Bonelli, si terrà un Gala-Concerto condotto da Ambra Angiolini e partecipato dai principali artisti della scena musicale bresciana (Francesco Renga, Fausto Leali, Frah Quintale, ComaCose, Mr.Rain e tanti altri). Tra gli ospiti anche una serie di personaggi bresciani illustri.  In serata, piazza della Vittoria, prenderà vita un’installazione artistica monumentale curata da Groupe F ed a seguire, nuovamente in Piazza della Loggia un Concertone con il meglio della scena alternativa musicale bresciana.

Domenica 22 gennaio sarà giorno di apertura straordinaria dei luoghi della cultura: teatri, musei, cinema, fondazioni e molti altri enti saranno visitabili al pubblico e ospiteranno mostre, convegni, esibizioni. Un momento di cultura diffusa e pervasiva che darà inizio a un palinsesto di eventi che proseguirà poi per tutto il 2023.

L’evento di inaugurazione è sostenuto, attraverso il Comitato Bergamo Brescia 2023, da Intesa Sanpaolo e Brembo. La manifestazione Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023 vede Intesa Sanpaolo e A2A nel ruolo di Main Partner, Brembo nel ruolo di Partner di Sistema, SACBO quale Partner di Area. Il Ministero della Cultura e Regione Lombardia sono partner istituzionali insieme a Fondazione Cariplo, Fondazione di Comunità Bresciana e Fondazione di Comunità Bergamasca.

L’intera cerimonia è resa possibile da Fondazione Teatro Grande, Fondazione Teatro Donizetti, Centro Teatrale Bresciano e Groupe F, cui si deve l’organizzazione delle giornate del 20 e del 21 gennaio. Per l’evento inaugurale i due teatri ospiteranno i rappresentanti di enti e istituzioni e pubblici di circa 250 persone, cui faranno eco migliaia di persone che si riverseranno nelle piazze e nelle strade per la grande festa del giorno successivo.

La cerimonia inaugurale di Bergamo Brescia 2023 sarà trasmessa in diretta su Rai 3 a partire dalle ore 17. 

[content-egg-block template=offers_tile]

L’INAUGURAZIONE DELL’ANNO DELLA CAPITALE DELLA CULTURA A BERGAMO

VENERDI’ 20 GENNAIO

La cerimonia inaugurale dell’Anno della Cultura di Bergamo e Brescia si terrà il 20 gennaio 2023 in contemporanea al Teatro Donizetti di Bergamo e al Teatro Grande di Brescia, tra loro collegati. Si tratterà quindi di un’unica cerimonia con due palcoscenici che vedranno l’alternanza di momenti musicali e l’intervento delle più alte rappresentanze istituzionali italiane.

La manifestazione sarà aperta dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, presente a Brescia, e dal Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, presente a Bergamo. L’inaugurazione, che si snoderà in costante alternanza tra i palcoscenici di Bergamo e Brescia, prevede inoltre gli interventi dei rappresentanti delle Istituzioni locali –  i Sindaci di Bergamo e di Brescia, Giorgio Gori ed Emilio Del Bono, le Assessore alla Cultura, Nadia Ghisalberti e Laura Castelletti – e del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana. 

I palcoscenici saranno in collegamento grazie a grandi schermi che permetteranno al pubblico presente di seguire quanto accade nell’una e nell’altra città. La cerimonia sarà inoltre trasmessa in diretta nazionale dalla RAI.

I MOMENTI MUSICALI

L’evento sarà aperto con l’esecuzione dell’Inno Nazionale da parte di un grande Coro di bambini – da Brescia – con un’introduzione di Gianluigi Trovesi al clarinetto, da Bergamo.

Durante la cerimonia sarà eseguita “La Ridda dei Folletti”, opera del compositore bresciano Antonio Bazzini, interpretato dal violinista Giuseppe Gibboni.

A seguire si potrà ascoltare l’aria “Quel guardo il Cavalier” tratta dal “Don Pasquale” di Gaetano Donizetti, interpretata dal Soprano Laura Ulloa e, al pianoforte, dal Maestro Danilo Rea.

Il terzo intervento artistico è l’esecuzione de “La Campanella”, composta da Niccolò Paganini da parte di Carlotta Dalia alla chitarra e da Giuseppe Gibboni al violino. La chitarrista pluripremiata Carlotta Dalia suonerà una Chitarra Herman Hauser I del 1939 appartenuta ad Andres Segovia; la chitarra è in prestito dal collezionista Gianni Accornero. Giuseppe Gibboni suonerà un Violino Stradivari del 1699 appartenuto a Leopold Auer.

Infine sarà possibile ascoltare la romanza da salotto “La Conocchia” di Gaetano Donizetti, pubblicata nel 1836 che sarà interpretata dal Soprano Laura Ulloa e, al pianoforte, dal Maestro Danilo Rea.

SABATO 21 GENNAIO – LA CELEBRAZIONE DEI MILLE

Nelle piazze e nelle strade di e Brescia si riverseranno migliaia di persone per assistere a una pluralità di eventi e appuntamenti con l’arte e lo spettacolo che trasformeranno i due centri cittadini in palcoscenici diffusi e a cielo aperto.

Al mattino e nella prima parte del pomeriggio il programma sarà il medesimo nelle due città. Alle ore 11 migliaia di bambini della scuola primaria canteranno un inno scritto da autori bergamaschi e bresciani, dedicato a Bergamo Brescia Capitale Italiana sella Cultura. A Bergamo, l’inno della Capitale sarà eseguito in piazza Vittorio Veneto.

Nel pomeriggio, dalle ore 16, la manifestazione si sposterà nel centro storico per la grande Sfilata dei 4 cortei. Quattro cortei caratterizzati dai colori del logo di Bergamo Brescia – ciascuno composto da migliaia di persone – sfileranno da quattro punti cardinali della città per convergere in piazza Vittorio Veneto. I cortei popolari saranno inoltre accompagnati da ballerini e bande musicali e si chiuderanno, una volta riuniti in piazza, con l’esecuzione da parte dei musicisti dell’Inno d’Italia.

A seguire, le due manifestazioni di Bergamo e Brescia divergeranno, per declinarsi in modo specifico per ciascuna città.

A Bergamo, la celebrazione dei Mille

Ispirate all’esperienza dei Mille, le celebrazioni a Bergamo saranno uno show di linguaggi e ritmi diversi. Una narrazione sulla linea della collettività, dello spettacolo partecipato e fatto dai cittadini, dai Nuovi Mille.

Dalle 17, in piazza Vittorio Veneto, raggiunta dai cortei popolari, una breve coreografia danzata darà inizio allo spettacolo, che vedrà alternarsi dieci quadri caratterizzati da coreografie, musiche e animazioni grafiche. Ogni quadro vedrà protagonisti 100 personaggi – a titolo esemplificativo: i giovani, i lavoratori, visionari, gli amanti della natura, i portatori di pace – presentati come i “Nuovi Mille”, che costruiranno la Bergamo del futuro: innovativa, sostenibile e inclusiva. Ogni gruppo eseguirà una performance accompagnata da artisti professionisti, dando così luogo a una rappresentazione molto variegata.

A seguire, dalle 18.30, il vicino Piazzale Marconi sarà teatro di una spettacolare esibizione di acrobati vestiti di luce, video proiezioni e fuochi d’artificio, accompagnati da musica originale.

DOMENICA 22 GENNAIO 

Domenica 22 gennaio a Brescia vedrà un’inaugurazione diffusa per le vie di Città Alta e del centro città e decine di iniziative ed eventi per dare il via alla Capitale 2023, grazie all’apertura extra-ordinaria dei luoghi della cultura. 

I musei di Città Alta saranno aperti e a ingresso gratuito per tutta la giornata: il Museo delle Storie (il Campanone e il Museo del Cinquecento, il museo della fotografia, il museo Donizettiano, la Rocca), il Museo di Scienze Naturali Caffi, il Museo della Cattedrale saranno a porte aperte per tutta la giornata con attività pensate per le famiglie. Il Museo delle storie propone una visita guidata alla mostra Vedere Venezia nel suo ultimo giorno di apertura: guida d’eccezione la direttora del Museo delle Storie Roberta Frigeni (Palazzo del Podestà, ore 16). Al Caffi gli adulti potranno seguire una visita guidata mentre i più piccoli, in contemporanea, saranno impegnati in un laboratorio (ore 15). Coloro che sceglieranno di visitare il museo Caffi potranno, inoltre, godere della vista di piazza Cittadella, finalmente liberata dalle auto dopo anni di utilizzo a parcheggio e con gli ingressi completamente restaurati. Presso il Museo e Tesoro della Cattedrale, i Ragazzi del progetto LE VIE DEL SACRO offriranno visite guidate gratuite ai visitatori (ore 11 e 16).

Non solo musei: all’ex monastero del Carmine sarà aperta tutto il giorno anche la pista di pattinaggio allestita all’interno del chiostro, con il TTB impegnato nell’accompagnare i pattinatori con piccoli eventi performativi nel pomeriggio intorno alle ore 15, alle 16.30 e alle 18.

Grazie al TTB e alla Cooperativa Città Alta, con all’iniziativa “Io Carmine, tu Agata”, sarà possibile inoltre riscoprire gli spazi ricchi di fascino dell’ex monastero del Carmine e dell’ex convento ed ex carcere di Sant’Agata. Questi ultimi sono protagonisti di questo percorso itinerante tra le stanze e gli spazi all’aperto dei due luoghi, con uno spettacolo per bambini e famiglie previsto alle ore 10 del mattino.

Alle ore 16 il Teatro Donizetti aprirà le proprie porte a bambini e famiglie e porterà in scena lo spettacolo Cappuccetto Rosso della Compagnia La Luna nel letto, un appuntamento pensato per i più piccoli. Lo spettacolo lancia il progetto Bergamo Brescia Family Friendly, ovvero una particolare attenzione della Capitale 2023 alla fruizione culturale delle famiglie e dei bambini che prevedrà per tutto l’anno e sulle due città, una densa offerta di eventi raccolti in un cartellone integrato dal suggestivo nome CHE SPETTACOLO il 2023! 

Alle 18 appuntamento in piazza della Libertà, per assistere all’accensione dell’installazione Lights ON, dei designer greci Objects of Common Interest, un intervento temporaneo orientato a interpretare il tema della capitale della cultura “La Città Illuminata”. Si trasformerà anche lo spazio antistante la sede di Confindustria Bergamo al Kilometro Rosso grazie al Pioppeto, progettato dallo studio di architettura Salottobuono, fondato da Matteo Ghidoni. Entrambe le opere saranno realizzate grazie al determinante contributo di Confindustria Bergamo in collaborazione con GAMeC. La piazza, rinnovata, in particolare, sarà dedicata al concetto di “Industriosa Natura”, scelto dall’Associazione degli industriali bergamaschi per raccontare la propria volontà nel promuovere uno sviluppo attento ai temi dell’ecologia e della sostenibilità, e nella capacità di farsi guidare da uno sguardo innovativo e creativo. 

Il Palazzo della Ragione sarà scenario di un evento speciale all’interno della mostra organizzata da The Blank, Arte in Operaa cura di Giacinto Di Pietrantonio e Stefano Raimondi, un dialogo tra Jonathan Monk, Giulio Paolini e Salo.

In serata, il cartellone si arricchisce del concerto SofarSounds, un movimento di concerti segreti nato a Londra nel 2009 come reazione alla situazione dei live moderna. 

Infine, tutti i teatri dedicati ai bambini propongono spettacoli nelle loro sedi, come Teatro Prova e Pandemonium, con rispettivamente Elle e Come sorelle. L’Olocausto visto attraverso gli occhi dei bambini di allora.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome