🔴 Nuvolera, la lite nel locale degenera: cliente travolge buttafuori con l’auto

L'addetto alla sicurezza è stato portato in Poliambulanza e ha riportato diverse fratture (la prognosi è di 35 giorni), ma non sarebbe in pericolo. L'albanese - che si è dato alla fuga a bordo dell'auto intestata alla moglie - è stato identificato poco dopo e denunciato a piede libero per lesioni

0
Ambulanza, foto generica da comunicato (elaborazione BsNews)

Un uomo di origini albanesi, residente a Castiglione delle Stiviere, è stato denunciato dai carabinieri con l’accusa di aver deliberatamente travolto con l’auto un buttafuori all’esterno di un night club di Nuvolera.

E’ accaduto domenica sera, intorno alle 3.30, e sulla dinamica dei fatti ci sono ancora poche certezze. Stando alla prima ricostruzione, l’albanese avrebbe avuto una discussione con l’addetto alla sicurezza per una drink card (la carta, consegnata all’ingresso, su cui vengono segnate le consumazioni). Il buttafuori lo avrebbe quindi accompagnato all’esterno del locale, ponendosi dietro alla sua vettura per prenderne il numero di targa, e sarebbe stato travolto.

L’addetto alla sicurezza è stato portato in Poliambulanza e ha riportato diverse fratture (la prognosi è di 35 giorni), ma non sarebbe in pericolo. L’albanese – che si è dato alla fuga a bordo dell’auto intestata alla moglie – è stato identificato poco dopo e denunciato a piede libero per lesioni.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome