⚫ Brescia, e non solo, in lutto per don Piero Lanzi: il sacerdote degli ultimi

Prete operaio, era stato anche tra i promotori della Tenda per la pace e aveva posto al centro del proprio mandato il dialogo interreligioso e l'attenzione per gli ultimi

0
Don Piero Lanzi, foto d'archivio da intervista

Sono in tanti, in queste ore, a piangere don Piero Lanzi, il sacerdote che si è spento nel pomeriggio di ieri alla casa di riposo Arici Sega di Sanpolino.

Don Lanzi aveva 84 anni ed era nato a Lavenone, in Valsabbia. Era diventato prete nel 1962, passando poi per Villa Carcina, Castrezzato e Brescia: prima ai Santi Nazaro e Celso, poi nella parrocchia della Santissima Trinità davanti all’Ospedale Civile, dove è rimasto per circa trent’anni. Nel 2003, quindi, era diventato collaboratore della parrocchia dei Santi Faustino e Giovita. Ma il suo impegno ecclesiastico e per gli altri non si ferma agli incarichi diocesani.

Don Piero, infatti, era stato anche assistente ecclesiastico dell’Agesci della zona del Sebino. Prete operaio, era stato anche tra i promotori della Tenda per la pace e aveva posto al centro del proprio mandato il dialogo interreligioso e l’attenzione per gli ultimi.

Nel 2014, nell’ambito del Premio Bulloni, aveva anche ricevuto in Loggia il Grosso d’Oro. Nella motivazione si leggeva: “L’attenzione agli ultimi, la vicinanza agli esclusi, l’impegno per la promozione umana sono i ‘fari’ dell’impegno di don Piero Lanzi, che ha sempre unito alla sua missione sacerdotale una sensibilità fortissima verso la giustizia sociale e gli sforzi per promuoverla, a ogni latitudine”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome