Volontaria bresciana morta in Africa: la salma torna a Calcinato

Mentre si piange Anna Maria Portesi, volontaria di 73 anni di Calcinato deceduta in Uganda martedì scorso, si attende il rientro della sua salma dall'Africa

0
Foto generica da Pixabay

Mentre si piange Anna Maria Portesi, volontaria di 73 anni di Calcinato deceduta in Uganda martedì scorso, si attende il rientro della sua salma dall’Africa.

La donna, colpita da un malore improvviso mentre si trovava a Namalu, dove era arrivata insieme al marito solo il giorno prima, era impegnata nella missione umanitaria «L’Ovo de l’Asino». Il feretro rientrerà in Italia, all’aeroporto di Milano Malpensa, con un volo internazionale in programma mercoledì pomeriggio e raggiungerà quindi Calcinato.

Dopo un ultimo addio alla volontaria bresciana a Namalu, anche il paese della Bassa – che si stringe attorno alla famiglia – si prepara per i funerali che potrebbero essere celebrati nella giornata di sabato (non è ancora noto l’orario della funzione).


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome