I trend del 2023 per l’arredamento della cucina

Quando inizia un nuovo anno, il sentimento predominante è la voglia di cambiare, non solo a livello personale, ma anche portando variazioni nell’ambiente circostante per dare una svolta a 360° alla propria esistenza. Primo spazio a subire questa rivoluzione è la casa...

0
Foto da ufficio stampa

Quando inizia un nuovo anno, il sentimento predominante è la voglia di cambiare, non solo a livello personale, ma anche portando variazioni nell’ambiente circostante per dare una svolta a 360° alla propria esistenza. Primo spazio a subire questa rivoluzione è la casa, luogo dove si tende a trascorrere buona parte del tempo e in cui si accumulano innumerevoli ricordi. Proprio come le persone, un’abitazione non rimane immutata, ma si adatta agli stili e alle tendenze che di volta in volta emergono sul mercato. Una delle zone che viene modificata più spesso è la cucina, sia perché ha come inclinazione quella di rovinarsi più facilmente rispetto ad altre stanze, sia perché è uno degli ambienti maggiormente sfruttati della casa. Per chi intende lasciarsi trasportare dal vento del cambiamento, il 2023 offre nuove soluzioni d’arredo, funzionali e alla moda.

Cucine a scomparsa e armonia con il living

Negli ultimi periodi si è parlato tantissimo di open space, tanto che il concetto di fondere stanze diverse della casa e farle diventare un unicum si è diffuso capillarmente. Nel 2023 cucina e soggiorno andranno oltre lo step di eliminare le divisioni tra loro: entrambi saranno coordinati nelle finiture, nonché in termini di funzionalità e design. I mobili installati in cucina avranno lo stesso stile e colore di quelli del soggiorno, completandosi: non mancheranno per esempio vetrine illuminate che richiamano elementi d’arredo tipici del living. Ad esempio, se in salotto sono presenti colori metallizzati, in cucina bisognerà adottare la stessa tonalità, acquistando pezzi con le medesime caratteristiche costruttive ed estetiche.

Un’opzione di design d’interni che sarà particolarmente in voga è la cucina a scomparsa, nella quale è possibile nascondere gli elettrodomestici e gli utensili quando non sono in uso, creando un ambiente ordinato e pulito. Via libera quindi a pannelli scorrevoli e ante che, una volta aperti, mostreranno il vero volto dell’ambiente, ricco di elettrodomestici di ultima generazione. Spesso si tratta di cucine piccole su misura che devono adattarsi a spazi abitativi ristretti, come gli appartamenti di città ampliamenti diffusi sul territorio, dove sfruttare al meglio ogni angolo della stanza risulta quanto mai fondamentale. Per esempio, si potrebbero creare cucine su misura a Brescia collocando al loro interno mobili trasformabili, da estrarre o riporre a seconda dell’uso che se ne intende fare. Così facendo, un tavolo da pranzo potrà essere impiegato come piano di lavoro oppure come tavolo su cui consumare i pasti.

 

Materiali e colori di tendenza

In uno spazio molto sfruttato come quello della cucina, i materiali sono gli osservati speciali: devono essere di qualità, resistenti e allo stesso tempo sofisticati. Protagonista assoluto nel 2023 sarà il gres porcellanato, una speciale ceramica a pasta compatta, colorata e molto robusta, ideale soprattutto per realizzare piani da lavoro. Risulta anche facile da pulire, inattaccabile da macchie e alte temperature: tutto quello che si richiede a una cucina degna di tale nome. Non da ultimo, è un materiale molto elegante, tanto da essere selezionato per arredare numerose cucine di lusso.
Come finitura, spopolerà il vetro cannettato, una soluzione di design moderna e chic soprattutto se applicata alle ante della cucina. Le linee verticali o orizzontali incise sul vetro saranno capaci di creare un effetto decorativo di sicuro impatto e, oltre a risultare assolutamente gradevoli alla vista, consentiranno di vedere ciò che c’è all’interno dei pensili senza doverli aprire, grazie alla trasparenza che le caratterizza. Insieme alla pietra, anche il legno troverà il proprio spazio, visto il forte desiderio di portare un po’ di natura fra le mura domestiche e la crescente attenzione verso il tema della sostenibilità. Infine, tra i colori si avrà una forte predominanza del marrone, in tutte le tonalità, che si conferma tra le nuance più amate per il 2023 in cucina e con la quale, complice la sua neutralità, sarà possibile giocare con dettagli in altre cromie. Tonalità vibrante e dalla forte personalità che terrà banco quest’anno sarà anche il blu, sfumatura che rappresenta un’assoluta novità in cucina.

 

Sguardo al futuro

In quello che viene definito come il “focolare della casa”, ora che ci troviamo nell’era digital, stanno acquisendo sempre più spazio le nuove tecnologie e anche nel 2023 non ci saranno eccezioni: le cucine saranno sempre più all’avanguardia e interconnesse, composte da elettrodomestici hi-tech controllabili e gestibili tramite app su smartphone, così da garantire maggiore efficienza ma anche rispettare l’ambiente. Insomma, ci sia avvia verso una cucina completamente domotica. Quest’anno, soprattutto dopo i recenti trascorsi, si cercherà di puntare in tutto e per tutto sul risparmio energetico, ottimizzando tempi e modalità di cottura dei cibi: per farlo gli elettrodomestici dovranno essere di ultima generazione e ad alta efficienza energetica. Entreranno nello spazio anche strumentazioni che un tempo erano appannaggio solo degli chef, come l’abbattitore o il forno a vapore, per preparare manicaretti sempre più sfiziosi e ricercati. La tecnologia investirà anche cassetti, ripiani e altri elementi d’arredo che, grazie a particolari sistemi acquisiranno maggiore dinamicità e potranno adattarsi, come già illustrato in precedenza, allo spazio circostante dando vita a nuove disposizioni.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome