Renzi “Sbagliato il ritiro dall’Afghanistan”

0

ROMA (ITALPRESS) – Rientro anticipato dalle vacanze per Matteo Renzi, leader di Italia Viva, che dal suo ufficio al Senato parla agli italiani con una diretta Facebook in cui spiega: “Ho scelto di essere qui per dire che le Istituzioni devono reagire”. Renzi infatti fa riferimento alla situazione in Afghanistan e pensa quindi sia utile che anche “il Parlamento italiano si riunisca per far capire che ciò che sta avvenendo è di portata epocale”. Renzi sottolinea la situazione a rischio per i diritti delle donne in Afghanistan, per le quali all’orizzonte si intravedono burqa, reclusione in casa e matrimoni combinati, e fa anche riferimento all’attentato delle Torri Gemelle dicendo: “Dobbiamo andare oltre l’11 settembre… chiediamo un dibattito parlamentare” perchè l’emergenza afghana potrebbe implicare “immigrazione incontrollata e terrorismo”.

Il leader di Italia Viva sottolinea come “la Nato debba ripensare se stessa”, e critica le parole del presidente Usa Joe Biden pur “riconoscendole molto importanti: ha spiegato che si volta pagina… Io ho grande ammirazione e amicizia per il Presidente, ma penso che gli americani abbiano sbagliato nel ritiro; siamo abituati a vedere gli Usa come un faro di libertà, che tipo di secolo sarà il ventunesimo se gli americani si disimpegnano con questa facilità?”.

La domanda che Renzi pone non è una sola, e continua: “Cosa accadrà nel mondo islamico? E cosa accadrà in Russia ed in Europa?”. Le risposte potrebbero forse arrivare dal G20 a Roma, Renzi infatti chiede a Draghi di farsi “promotore, il 30 e il 31 (ottobre), perchè venga inserito all’ordine del giorno un nuovo punto fondamentale e cioè una nuova coalizione contro il terrorismo internazionale: siamo all’altezza di questa sfida” assicura Renzi, che continua: “servono corridoi umanitari e che siano garantiti i diritti umani” di chi in questi 20 anni ha creduto nell’Occidente.

(ITALPRESS).

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments