L’Argentina si rialza con Messi e Fernandez, 2-0 al Messico

0

AL DAAYEN (QATAR) (ITALPRESS) – Una vittoria pesante che riapre la corsa agli ottavi di finale nel girone C. L’Argentina vince 2-0 nel big match contro il Messico, decisive le reti messe a segno da Lionel Messi ed Enzo Fernandez. Cancellato il ko contro l’Arabia Saudita, nell’ultimo turno ci sarà lo scontro diretto contro la Polonia per il passaggio del turno e il primo posto mentre El Tri sfiderà l’Arabia Saudita: appuntamento con entrambe le gare a mercoledì sera alle ore 20.

In Argentina l’avevano etichettata come la partita della vita e sin dai primi minuti al Lusail Stadium di Al Daayen la gara si è rivelata tale: entrambe le squadre hanno alzato notevolmente il ritmo, ma il match è scivolato via con pochissime emozioni. Ritmi elevati sì, ma nella prima frazione non ci sono state conclusioni pericolose al di là della punizione battuta da Messi, con la sfera respinta da Ochoa, e del tracciante di Vega intercettato da Emiliano Martinez. Nella ripresa l’andamento del match ha rispecchiato il primo tempo, ma il colpo da biliardo lo ha trovato Lionel Messi, simbolo dell’Albiceleste e il giocatore più atteso nella gara più importante per la selezione argentina: imparabile la conclusione scoccata dal limite e diretta in buca d’angolo. Il Messico ha provato a reagire, i sudamericani hanno cercato di sfruttare il contropiede: l’episodio decisivo è arrivato a tre minuti dal termine del tempo regolamentare, con una conclusione sul palo lontano da dentro l’area di Enzo Fernandez arrivata sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’Argentina si rialza e si rilancia: ora la sfida a Lewandowski e compagni, oggi vittoriosi sull’Arabia Saudita per 2-0, per continuare a inseguire il sogno mondiale.

– foto agenziafotogramma.it –

(ITALPRESS).

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.