Vino e cultura in Franciacorta

0
Un vigneto della Franciacorta
Un vigneto della Franciacorta
Bsnews whatsapp

Nata nel 2000 dalla sinergia tra operatori privati (aziende vitivinicole, alberghi, dimore storiche, ristoranti, trattorie, osterie, aziende agrituristiche, enoteche, agenzie di viaggi, campi da golf) ed enti pubblici (Comuni, associazioni per la promozione del territorio) la Strada del Franciacorta è un percorso di 80 km che ha lo scopo di promuovere e sviluppare le potenzialità turistiche, in particolar modo legate al turismo enogastronomico, della Franciacorta.

L’Associazione Strada del Franciacorta si propone come punto di riferimento per turisti individuali, gruppi e operatori, garantendo loro un supporto tecnico-organizzativo per ricevere informazioni e servizi, costruire itinerari e scoprire più da vicino le svariate opportunità che questa terra da sempre vocata alla viticoltura, situata tra il lago d’Iseo e la città d’arte di Brescia, può offrire.
Le cantine produttrici del rinomato Franciacorta (Denominazione di Origine Controllata e Garantita, DOCG) sono sempre visitabili, anche nel fine settimana, previa prenotazione. Le visite sono accompagnate da una degustazione, sotto la guida attenta dei produttori e degli enologi, di un calice di Franciacorta accompagnato da qualche prodotto tipico.

Nei ristoranti, trattorie, osterie e agriturismi associati si possono assaporare i piatti della cucina locale, che hanno come capisaldi le carni dell’entroterra e il pesce del lago, abbinati ai vini del territorio. Le ricette più rinomate sono il Manzo all’olio di Rovato e la Tinca al forno con polenta di Clusane d’Iseo.
Le visite alle cantine, le degustazioni, la visita ai due Musei agricoli e del vino, la gastronomia tipica, tuttavia, sono solo alcuni degli ingredienti delle proposte per week-end e vacanze della Strada del Franciacorta.

Per coloro che amano lo sport la Franciacorta dispone di un campo da golf a 18 buche, di diversi maneggi che consentono di fare passeggiate a cavallo tra i vigneti, di percorsi ciclabili dai più semplici ai più impegnativi in mountain bike. Si possono, inoltre, praticare sport acquatici sul vicino lago d’Iseo (vela, surf, sci nautico, pesca, immersioni) e altri sport nelle vicine montagne che circondano il lago (trekking, mountain bike, free-climbing, parapendio).

Agli amanti della natura la riserva naturale Torbiere del Sebino, che copre un’area di 360 ettari a sud del lago d’Iseo, offre un tracciato di sentieri tra gli specchi d’acqua, percorribili a piedi o in bicicletta, dai quali poter ammirare numerose specie di piante acquatiche e circa 30 specie di uccelli: un vero paradiso per i bird-watchers.

Per chi ama prendersi cura del proprio corpo e del proprio benessere numerosi sono i Centri Benessere situati per lo più all’interno di strutture alberghiere, ma aperti anche ai visitatori esterni, che offrono trattamenti di ogni genere, inclusi quelli a base di polifenoli estratti dalle uve di Franciacorta. Nel cuore della Franciacorta, inoltre, sorgono le Terme di Franciacorta, la cui acqua è particolarmente indicata per le cure delle patologie biliari, dell’apparato respiratorio, del fegato e dei reni.

Per chi vuole scoprire la storia e la cultura di questo territorio, le proposte sono svariate. Da non perdere è la visita ai seguenti monumenti:

Il Monastero di San Pietro in Lamosa, edificio cluniacense dell’XI secolo nei pressi di Provaglio d’Iseo, situato in posizione panoramica sulla Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino.

Il Convento dell’Annunciata (inizi XVI secolo), sulle pendici orientali del Monte Orfano nel comune di Rovato, dove tra gli affreschi è conservata l’Annunciazione di Gerolamo Romanino, uno dei più grandi pittori della scuola Bresciana del ‘500.

L’Abbazia Olivetana di San Nicola a Rodengo Saiano, fondata nel X secolo, che conserva opere di Moretto, Romanino e una splendida Crocefissione di Floriano Ferramola.

Castello Quistini a Rovato fu costruito intorno al 1500, durante la dominazione della Repubblica di Venezia. Il palazzo, progettato come villa di campagna ma dotato di difese, possiede mura sottili ma ben cinque torrioni agli angoli e nel corso della storia varie guarnigioni vi furono di stanza.

Palazzo Torri a Nigoline di Corte Franca costruito nel ‘600 come villa fortificata, alla fine dell’800 divenne un importante cenacolo culturale e ebbe ospiti illustri come Carducci, Fogazzaro, Lembach, Zanardelli e il Vescovo Bonomelli.

Il Maglio Averoldi di Ome, risalente al XV secolo, è una straordinaria testimonianza di archeologia industriale. E’ ancora possibile vedere girare la ruota idraulica e assistere alla forgiatura delle lame in acciaio damasco durante le dimostrazioni effettuate per i visitatori.

Il Museo di Santa Giulia a Brescia rappresenta un percorso attraverso la storia, l’arte e la spiritualità della città dall’età preistorica a quella moderna. E’ unico in Europa per la collocazione; è ospitato infatti in un antico monastero fondato da Desiderio, re longobardo, e da sua moglie Ansa, costruito sui resti di domus romane preesistenti. Il complesso museale comprende la basilica di San Salvatore, l’oratorio di Santa Maria in Solario, la chiesa quattrocentesca di Santa Giulia e i chiostri rinascimentali.
L’offerta ricettiva della Strada del Franciacorta

Hotel 5 stelle
N° 1
Hotel 4 stelle
N° 6
Hotel 3 stelle
N° 1
Dimore storiche,

di cui:

 
con Bed & Breakfast

con vivaio
N° 2

N° 1

N° 1
Alloggi agrituristici all’interno di aziende vitivinicole
N° 7
Posti letto totali

di cui in:

Hotel 5 stelle

Hotel 4 stelle

Hotel 3 stelle

Aziende agrituristiche
N° 767

N° 116

N° 493

N° 47

N° 111
Ristori agrituristici all’interno di aziende vitivinicole
N° 6
Ristoranti/ Trattorie/ Osterie
N° 13
Aziende vitivinicole con possibilità di visite guidate e degustazioni in cantina
N° 35
Enoteche
N° 2
Musei agricoli e del vino
N° 2
Sale congressi da 6 a 400 posti in:
Cantina

Hotel

Ristorante

Dimora storica
N° 10

N° 7

N° 1

N° 2
Centri benessere in hotel
N° 4
Campi da golf (18 buche)
N° 1
Cosa degustare

I vini: il Franciacorta, primo brut italiano prodotto esclusivamente con la rifermentazione in bottiglia ad aver ottenuto dal 1995 la Denominazione di Origine Controllata e Garantita (Docg); è prodotto in diverse tipologie: Franciacorta Brut, Franciacorta Satèn, Franciacorta Rosé, Franciacorta millesimato, tutte accomunate dal perlage finissimo e persistente. Per chi preferisce i vini fermi: Terre di Franciacorta DOC Bianco e Rosso e Igt Sebino.

Per degustarli si può scegliere una visita guidata in cantina con degustazione, oppure uno dei wine bar/vinerie del territorio. Per acquistarli ci si può rivolgere alle cantine oppure alle enoteche associate alla Strada del Franciacorta.

Prodotti tradizionali: tra i formaggi si possono assaporare il pressato, la robiola bresciana, il salva e il silter; tra gli altri prodotti il miele e i missoltini, pesciolini di lago.

Prodotti a denominazione di origine protetta (DOP): Olio extravergine d’oliva del Sebino e, tra i formaggi, il gorgonzola, il grana padano, il provolone valpadana, il quartirolo lombardo.
Nei ristoranti, trattorie, osterie e agriturismi associati si possono assaporare i piatti locali, che hanno come capisaldi le carni dell’entroterra e il pesce del lago, abbinati ai vini del territorio. Le ricette più rinomate sono il Manzo all’olio di Rovato e la Tinca al forno con polenta di Clusane d’Iseo.
Artigianato
La lavorazione del ferro battuto ha una tradizione che risale al ‘600, secolo in cui i possidenti facevano a gara per avere le opere migliori dei brüsafer da esporre nelle proprie residenze. Balconi, inferriate, cancelli di varie dimensioni, insegne e stemmi di ogni genere spiccano ancora oggi sulle facciate delle ville sparse su tutto il territorio franciacortino. Per saperne di più sull’antico mestiere dell’artigiano del ferro, si può visitare l’antico Maglio Averoldi di Ome, di origini quattrocentesche, che è rimasto attivo fino a pochi anni fa e oggi è stato trasformato in una fucina-museo.

A Monte Isola, l’isola lacustre più grande d’Europa situata al centro del lago d’Iseo, la fabbricazione delle reti da pesca sopravvive in alcune botteghe artigianali così come la fabbricazione delle tipiche imbarcazioni da pesca in legno: i naécc.

La pietra di Sarnico caratterizza da secoli le architetture della Franciacorta. Il suo utilizzo per abbellire edifici pubblici e privati, contornandone finestre e portali o realizzandone camini, colonne e scalinate, divenne frequente soprattutto a partire dal ‘600. Nei dintorni di Paratico esistono ancora delle cave, ma gli artigiani che continuano a lavorarla sono pochissimi.
Manifestazioni principali
Di cantina in cantina … alla scoperta della Franciacorta – (da marzo a giugno e da settembre a dicembre): apertura delle cantine associate alla Strada del Franciacorta nel week-end;

Franciacorta in Fiore (maggio) – Cazzago San Martino: rassegna di rose, erbacee perenni. Storia, fragranze e sapori di Franciacorta;

Pianeta Verde (maggio) – Rovato -Castello Quistini: Mostra di agricoltura biologica;
Vignalonga (giugno) – Corte Franca – Mountain bike in Franciacorta;

Proai-Gölem (giugno) – Provaglio d’Iseo: maratona di corsa in montagna dalla Franciacorta al Monte Guglielmo;
Sagra delle aole (giugno) – Clusane d’Iseo: sagra dedicata a uno pesci del lago d’Iseo;

Il canto delle cicale (giugno–luglio) – Corti e teatri del Lago d’Iseo e della Franciacorta: Festival Internazionale di teatro ragazzi e giovani di Sebino e Franciacorta (info: Teatro Telaio tel. 030/46535 – www.teatrotelaio.it);

Iseo Jazz (luglio) – Iseo: rassegna di musica con i migliori gruppi jazz (info: Comitato Iseo Jazz tel. 030/980600 – www.comune.iseo.bs.it);

Settimana della tinca al forno (luglio) – Clusane d’Iseo: rassegna gastronomica dedicata al piatto tradizionale di Clusane, la tinca al forno

Palio del Naet d’Or (luglio) – Clusane d’Iseo (info: OTC tel. 030/9829142);

Tradizionale spettacolo pirotecnico di Ferragosto (15 agosto) – Iseo – (info: IAT Iseo tel. 030/980209 – www.comune.iseo.bs.it);

Corsa dei Caratì (agosto) – Provaglio d’Iseo: corsa con carretti con cuscinetti a sfera (gioco del dopoguerra) – (info: Comune di Provaglio d’Iseo tel. 030/989291206);

Nastro Azzurro (settembre) – Iseo: Regata Velica Comune di Iseo – (info: Comune di Iseo A.N.S. tel. 030/985198);

Festival del Franciacorta (20-22 settembre 2008) – Erbusco, Villa Lechi: weekend di gusto, di assaggi e di glamour dedicato al Franciacorta – (info: Consorzio per la tutela del Franciacorta tel. 030/7760477 – www.franciacorta.net);

Lo Sbarazzo (settembre) – Rovato – Piazza Cavour: mostra mercato di specialità alimentari, gioielleria, abbigliamento, accessori e articoli da regalo (Info: Comune di Rovato tel. 030/7713251);

Gimondi Bike (settembre-ottobre): gara internazionale di mountain bike su un percorso che partendo da Iseo attraversa tutta la Franciacorta (info: IAT Iseo tel. 030/980209);

Sagra dello spiedo (ottobre – novembre) – Gussago;
Il mese del Manzo all’Olio (novembre) – Rovato;

Sapor d’Olio (novembre–dicembre, Rodengo Saiano, Abbazia Olivetana): Mostra-Mercato degli Olii DOP d’Italia. (info: Comune di Rodengo Saiano tel. 030/6817711);

Natale con gusto (dicembre) – Iseo (info: Comune di Iseo tel. 030/980161).
Mercatini dell’antiquariato in Franciacorta

Corte Franca
Mercatino dell’antiquariato, modernariato e … altro – Portici di Via Seradina – seconda domenica del mese

Gussago
Piazza Vittorio Veneto – da aprile a settembre l’ultimo sabato del mese, a dicembre edizione natalizia
Iseo
Mercatino dell’antiquariato – Piazza Garibaldi – terza domenica del mese
Provaglio d’Iseo
Mercatino dell’antiquariato e dell’artigianato
Piazza Portici – seconda domenica del mese escluso gennaio, febbraio e agosto
COME ARRIVARE IN FRANCIACORTA
In treno:

FS Milano-Venezia
FS Milano-Bergamo-Brescia
FMNE Brescia-Iseo-Edolo

In auto:

Statale 510 Brescia-Iseo
Statale 11 Brescia-Palazzolo sull’Oglio
Autostrada A4 MI-VE: uscite Palazzolo, Rovato, Ospitaletto

In aereo:

Aeroporto di Bergamo-Orio al Serio (km 38)
Aeroporto di Brescia-Montichiari-Gabriele D’Annunzio (km 35)
Aeroporto di Verona-Villafranca-Catullo (km 75)
Aeroporto di Milano-Linate (km 80)
Aeroporto di Milano-Malpensa (km 110)
Per informazioni:

Strada del vino Franciacorta
Via G. Verdi, 53 – I-25030 Erbusco (BS)

Tel. +39/030/7760870 Fax +39/030/7768539
associazione@stradadelfranciacorta.it www.stradadelfranciacorta.it

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI