Montichiari, debutto ufficiale

    0
    Bsnews whatsapp
    Una giornata davvero speciale ha accompagnato la presentazione ufficiale della prima
    squadra del Montichiari alla stampa ed alle autorità in vista della nuova stagione
    agonistica 2008/2009. In effetti non solo l'appuntamento è stato caratterizzato da
    un clima ricco di entusiasmo e di voglia di fare ("condito" anche di una sana dose
    di amicizia e famigliarità che non guastano mai), ma il primo atto ufficiale del
    nuovo anno è stato anche caratterizzato da un vero e proprio susseguirsi di notizie
    provenienti dall'ormai consueto "campionato estivo a tavolino", voci secondo le
    quali il sogno di un ripescaggio in Seconda Divisione è quanto mai vicino per la
    squadra rossoblu, visto che sono nove le società che sono finite sulla graticola
    della Covisoc e la compagine del presidente Maurizio Soloni dovrebbe essere al
    quinto posto nell'ipotetica graduatoria della pretendenti al gran salto tra i
    professionisti. Sia il presidente Soloni che il direttore generale Stefano Bonometti
    per finire con il tecnico Flavio Destro hanno però preferito mantenere un profilo
    ancora piuttosto cauto: "In questo momento ci stiamo preparando per la serie D. Se
    dovesse arrivare la graditissima notizia del sospirato ripescaggio siamo comunque
    pronti a farla fruttare a dovere. Quello che conta è che la nostra società prosegua
    nel cammino tracciato e porti avanti i suoi progetti legati non solo all'aspetto
    agonistico, ma anche ad altri elementi che riteniamo ugualmente fondamentali come
    quello educativo, quello sociale e quello della solidarietà". Dopo i saluti portati
    dal vicepresidente della Provincia di Brescia, Aristide Peli, e dal sindaco di
    Montichiari, Gianantonio Rosa, che hanno sottolineato la proficua collaborazione in
    atto con un sodalizio che riesce a costruire realtà positive attraverso lo sport, il
    D.G. Bonometti è entrato nel dettaglio dell'organico allestito per affrontare la
    nuova sfida agonistica: "Siamo intervenuti in modo molto mirato. In pratica possiamo
    dire che abbiamo fatto in innesto in ogni reparto, confermando un gruppo che aveva
    dimostrato di poter far bene come quello dello scorso anno. Si tratta di una squadra
    nella quale, secondo la nostra precisa filosofia, trovano uno spazio particolare i
    giovani. In questi ultimi anno già diversi ragazzi sono passati attraverso il
    Montichiari per approdare in società di categorie molto importanti. Questa è la
    grande occasione per questi giovani che abbiamo curato con grande attenzione nel
    nostro vivaio. Sono certo che sapranno sfruttarla ed insieme agli altri elementi più
    esperti sapranno offrire le soddisfazioni desiderate alla nostra società". Una
    posizione sostanzialmente confermata da Flavio Destro, al secondo anno sulla
    panchina della prima squadra monteclarense, che preferisce mantenere i piedi ben
    piantati per terra: "Come già ho detto ai ragazzi, dobbiamo puntare sulla volontà e
    sulla determinazione di tutto il gruppo. Elementi come questi, infatti, sono quelli
    che possono fare la differenza in qualsiasi categoria. Noi l'anno scorso siamo
    riusciti a far vedere buone cose proprio grazie a questo spirito ed è attraverso
    questa stessa strada che dobbiamo proseguire il nostro cammino e portare a termine
    quello che magari l'anno scorso è giunto solo ad un passo dal grande obiettivo che
    avremmo sicuramente meritato un po' per sfortuna un po' perché non siamo riusciti a
    concretizzare alcune situazioni che pure avremmo potuto e dovuto portare a buon
    fine. Quest'anno ci attende in ogni caso una nuova, difficile sfida: siamo pronti a
    condurla a termine nel migliore dei modi". La presentazione, abilmente condotta da
    due illustri firme della Rai come Jacopo Volpi e Simona Rolandi, ha poi avuto il suo
    epilogo denso di significato attraverso il congedo del presidente Maurizio Soloni:
    "La nostra è una società che ha sempre puntato sui giovani ed ha voluto fare ogni
    volta il passo graduale alla propria gamba. Questa sarà la nostra chiara filosofia
    anche per il futuro e se riceveremo la dolce novità del ripescaggio in Seconda
    Divisione cercheremo di dare il massimo per dimostracene degni in tutto e per tutto,
    mantenendo comunque sempre ben ferma quella filosofia che pone i giovani,
    l'educazione e la formazione delle nuove generazioni al primo posto. Questo è il
    Montichiari, ma questo è uno spirito che anche la neonata Lega Pro ha dimostrato di
    avere sposato con convinzione e sono certo che sarà propria questa la strada per il
    calcio del domani!".

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI