Rolfi promette più controlli

    0

    Nuovo giro di vite promesso dal leghista Rolfi, questa volta toccherà a prostituzione e falsi matrimoni tra italiani e stranieri.
    Il vicesindaco Rolfi pare non intenda abbassare la guardia nelle prossime settimane estive e, non pago del patto per Brescia sicura siglato lunedì tra Paroli e Maroni garantisce nuovamente un impegno serio da parte dei vigili del comune per contrastare la prostituzione in città mediante pattugliamenti durante le ore serali e notturne da parte di agenti anche in borghese. Come anticipato in passato la repressione non riguarderà solamente le lucciole ma anche i loro clienti colti in flagranza di reato. Nei giorni scorsi ricordiamo che in alcuni paesi della provincia (Leno e Ospitaletto) sono state varate regole molto severe contro i clienti delle prostitute, che in alcuni casi arrivano addirittura sino al sequestro del mezzo.
    Rolfi promette anche controlli contro i falsi matrimoni tra italiani, quasi sempre "mariti", e stranieri, quasi sempre "mogli". Negli ultimi anni il fenomeno è in espansione: giovani donne straniere arrivano in italia e pur di non essere rimpatriate per scadenza del permesso di soggiorno contraggono matrimonio con italiani spesso molto più vecchi di loro, in cambio di un compenso economico. Non è raro nemmeno il caso in cui la donna straniera accetti di sposarsi perchè costretta da precaria situazione economica. Il comandante della Polizia municipale Novelli osserva che dall’inizio dell’anno sono stati controllati 26 matrimoni perchè sospetti, quattro di questi sono stati annullati per vizio formale nella presentazione dei documenti, tre persone sono state arrestate in quanto clandestine e otto accompagnate alla frontiera perchè prive del permesso di soggiorno.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Sono consaevole che esistono matrimoni d’innteresse. Che dire di quelli che ogni giorno tutti seguiamo alla tele o sui giornali. Sicuramente quello di Briatore e della Gregoraci è un matrimonio dettato dall’amore.
      Non pensavo che la politica potesse entrare anche nel letto dei cittadini, italiani e non.

    2. Ma chi stabilisce quando e cosa è interesse ? Io conosco un signore anziano che, rimasto vedovo, ha sposato la badante, anch’essa vedova che da anni accudiva sua moglie malata.Un matrimonio forse nato da un reciproco interesse sotto forma di mutua assitenza che ora è diventato un vero rapporto affettivo. Ed allora ha ragione la Sig.ra Marta : è mai possibile che la politica debba entrare anche nel letto dei cittadini ?

    3. Un matrimonio che è diventato la sostituzione dell’Inps… Che diritto è? Quello di smettere di essere povera sposando uno ricco? O di essere vecchio e trovarsi una più giovane comprandola? nemmeno i comunisti inserivano tra i beni del popolo le donne….

    4. E chi ha detto che era più giovane ? Forse prima di giudicare bisognerebbe conoscere e sforzarsi di non essere prigionieri dei propri pregiudizi….e poi che c’entrano i comunisti ?

    5. La badante era più vecchia del badato? Questa sarebbe carina………………. I comunisti? Era per dire che anche nelle dittature non esiste un diritto a "possedere" una moglie: se sei vecchio, single e non innamorato, te ne puoi anche stare da solo.

    6. Adesso mi spiego il perché sono in diminuzione i matrimoni: il comandante Novelli li tiene controllati e ne ha già scoperti 26 di sospetti! Accippicchia, questo Novelli non sarà per caso un sodale del sig. Tavaroli della Telecom?
      Certo che lo sceriffo Ralph Fabius è il personaggio che mancava nella raccolta dei fumetti di Tex Willer, dopo il proibizionismo ora sta dando la caccia alle donzelle in cerca di marito. Che carino!
      Ci resterà qualcosa che potremo fare senza incorrere nelle ire di questo assatanato sceriffo? Che vada al diavolo!

    7. Che ironia divertente!!!!!!!!! Se uno/una si sposa solo per prendere il permesso di soggiorno è giusto che paghi il prezzo alla giustizia… non allo sposo/a

    LEAVE A REPLY