Don Marco davanti ai giudici

    0
    Bsnews whatsapp

    Una ventina di persone ieri mattina hanno accompagnato moralmente Don Marco Baresi durante la prima seduta del processo che lo vede imputato con l’accusa di detenzione di materiale pedopornografico e abusi sessuali su minore. Amici, alcune suore, suoi ex parrocchiani, iscritti al forum "FreeDon": tutti hanno voluto esprimere a Don Marco la loro vicinanza in questo momento triste della sua vita di parroco. E tutti sono fermamente convinti della sua innocenza. In piazzetta Sant’Alessandro nessuna protesta, nessu coro, nessun disordine da parte dei "sostenitori" di Don Marco, solo l’espressione della loro vicinanza e alcune preghiere. All’interno del tribunale dalle ore 9.00 Don Marco e il suo avvocato Luigi Frattini erano davanti ai due pm Simone Marcon e Francesca Stilla, Enrico Fischetti il giudice presidente della Prima sezione penale, nel collegio Giovanni Pagliuca e Lucilla Raffaelli. In aula anche l’agente di polizia che ha svolto le prime indagini nella vicenda, la madre del ragazzo che ha denunciato i maltrattamenti subiti da Don Marco quando si trovava in Seminario e la psicologa che ha raccolto la testimonianza del ragazzo stesso.
    A.C.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Certo chi può sapere come sono andate davvero le cose?? Forse soltanto il ragazzo in questione. Vero è che trovare materiale pedo pornografico ad un prete non mi pare per niente una bella cosa…

    2. Altrettanto vero, che con la tecnologia avanzata di oggi incastare qualcuno non è poi così difficile… se poi si pensa alle continue lotte contro la Chiesa e i suoi ministri… Io sono fermamente convinta dell’innocenza di Don Marco, e credo che quel ragazzo dovrebbe essere aiutato a far risvegliare la coscienza che è in lui, aiutato ad uscire dal disagio che lo ha porta a tali accuse… non è colpa sua e va aiutato…

    RISPONDI