Scoperto deposito di droga

    0
    Bsnews whatsapp

    Probabilmente non sarà la fine delle attività di spaccio in castello, luogo bresciano per eccellenza dove trovare stupefacenti, però è un bel colpo quello messo a segno dai carabinieri della città che dopo una serie di indagini e perquisizioni hanno scovato ieri il deposito utilizzato come base per due spacciatori che agivano sui sentieri del Cidneo. Due le persone finite in manette: Maurizio Bresciani, 32 anni, e Carla Bianchi di 46. L’uomo ha già pendenze penali in quanto in passato già arrestato per spaccio e violenza sessuale. Il deposito è stato scoperto in via Marsala dove i due avevano dimora. Un chilo di eroina e 150 g di cocaina, dosi da pochi grammi pronte per lo spaccio conservate in un sacchetto di plastica appeso vicino alla porta d’ingresso. Gli agenti sono arrivati all’appartamento di via Marsala pedinando alcuni magrebini che vendono "al dettaglio" in castello. Dopo aver notato che spesso si dirigevano nella zona di via Marsala sono iniziati gli appostamenti. Non è stato difficile cogliere sul fatto Carla Bianche che, con il cane a guinzaglio, depositava nelle mani di un marocchino un pacchetto di droga ricevendo in cambio una banconota. Nell’abitazione della strana coppia di spacciatori nessun elemento cha faccia pensare ad altro se non a un semplice deposito temporaneo della droga che probabilmente veniva confezionata altrove, affidata ai due e poi da loro consegnata nelle mani degli spacciatori che si recavano in castello. Per qualche giorno niente eroina sul Cidneo.
    Au.Bi.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI