Il punto

    0

    L’istituto Moretto continua oggi con la sua particolare forma di occupazione, da domani si torna sui banchi. L’Itis Castelli di via Cantore entra stamattina in aula magna per l’assemblea in cui gli studenti saranno chiamati a decidere se occupare o autogestire, o continuare a fare lezione. Assemblee anche al Lunardi, sia ieri che nella giornata di oggi, ma solo per ascoltare voci autorevoli sull’oppurtunità o meno della riforma del ministro Gelmini. Domani in tutta Italia sciopero nazionale delle università, aderiranno le facoltà cittadine. In programma per sabato 16 un presidio itinerante degli universitari che da via San Faustino intendono coinvolgere i semplici cittadini e informarli sui motivi della protesta. Entra sempre più nel vivo l’azione degli atenei, saranno in migliaia domani i professori e i dipendenti a vario titolo che domani scendereanno in piazza. In partenza almeno due pullman da Brescia.
    Au.Bi.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY