Genitori al Bingo, figli chiusi in auto

    0

    3e20 di notte, viale Italia in città. Una pattuglia dei carabinieri della caserma di San Faustino durante una ronda nota due ragazzini che dormono su un’auto di grossa cilindrata parcheggiata a bordo della carreggiata. Da un controllo della targa tutto pare in regola, nessun furto è stato denunciato. Poco dopo ecco arrivare una coppia, i legittimi proprietari del veicolo. Candidamente i due ammettono che i figli sono i loro, lasciati soli giusto il tempo per una puntatina alla vicina sala Bingo in via Tagliaferri. Non riescono a spigarsi il motivo di tanta preoccupazione dei carabinieri, visto che i ragazzetti dormivano tranquilli sui sedili. Peccato che fosse notte fonda, la temperatura vicina allo zero e l’auto parcheggiata in una zona non certo tranquilla e nemmeno troppo illuminata. La coppia è ora accusata di abbandono di minore (sei e undici anni l’età dei bambni). I due, artigiano di 35 anni e casalinga di 31, residenti a Ospitaletto, saranno segnalati al tribunale dei minori di Brescia. Si sono difesi dicemndo di essersi allontanati solo il tempo di una giocata. Una giocata che costerà cara.
    au.bi.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY