Imprenditore assassinato

    0

    Legato mani e piedi, nel garage della sua abitazione in via IV novembre a Piatucco di Lumezzane, ancora agonizzante ma ormai in fin di vita: è stato trovato così dai suoi familiari l’imprenditore edile Maurizio Cirillo, 33enne nato a Gardone Val Trompia. Fra le 21 e le 21.30 un vicino di casa di Maurizio Cirillo avrebbe sentito i rumori di una colluttazione seguiti da un colpo. Allarmato si è recato alla porta di casa del vicino ed ha dato l’allarme. La madre di Maurizio ha aperto il garage con un telecomando elettronico e ha scorto rannicchiato a terra il figlio agonizzante. Immediate le telefonate all’ambulanza del 118, rapida ad arrivare ma quando l’uomo era ormai deceduto.
    Maurizio Cirillo lascia una ex moglie e due figli. Gli amici e vicini di casa lo descrivono come uomo mite e tranquillo, buon lavoratore che da alcuni anni è riuscito a mettersi in proprio e ad assumere alcuni muratori. Ancora ignote le motivazione dell’assassinio. Non è chiaro se le persone coinvolte siano una sola oppure due. A Maurizio sono stati prelevati il portafoglio e il telefono cellulare. Difficile pensare solo ad una rapina, anche se nel garage era nascosta la cassaforte. Gli inquirenti dovranno far luce sull’accaduto.
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY