Approvato il Piano

    0

    Un nuovo piano di gestione delle Torbiere del Sebino è in arrivo: ieri sera l’assemblea consortile ha approvato con poco più del 50% dei voti il documento che dovrebbe portare in pensione l’attuale, datato 1997. I pareri positivi sono giunti dal sindaco di Corte Franca, da quello di Provaglio e da Francesco Mazzoli, assessore provinciale al Territorio. Voto contrario da Paolo Brescianini, assessore al Territorio del comune di Iseo che giustifica il voto lamentandosi di avere ricevuto tardi, solo mezz’ora prima, la bozza definitiva del nuovo piano. Le novità introdotte: l’area delle Torbiere sarà suddivisa in 4 zone in base alla loro "importanza" naturalistica e ambientale. Una zona A di pregio naturalistico, una zona B di moderato pregio naturalistico, una zona C di rispetto e infine una zona As, un’area sensibile situata all’esterno delle Torbiere, area per la quale varranno molti vincoli urbanistici e nella quale prima di costruire servirà il parere positivo di un comitato scientifico. Un giro di vite anche per quanto riguarda i divieti per i visitatori all’interno della riserva, che continueranno a pagare il biglietto di ingresso: più che l’introduzione di nuove regole il documento approvato rimarca la necessità di far rispettare quelle esistenti, come ad esempio il divieto di balneazione o il divieto di pesca dove non espressamente consentito.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY