La terza forza d’Italia

    0

    La Polizia Provinciale di Brescia è la terza forza, per uomini, mezzi e risorse, in tutta Italia, dopo quelle di Roma e Milano ai primi due posti del podio. Da ieri il parco macchine della polizia si è ulteriormente arricchito con l’arrivo di 7 nuovi automezzi: 3 Skoda Octavia station wagon, 3 Suzuki Gimni (destinate ai distaccamenti provinciali della polizia, che sono dieci sul territorio) e 2 pick up Toyota Hilux destinati al nucleo ittico-venatorio della Valcamonica. La spesa sostenuta è stata di 250mila euro, buona parte dei quali per la strumentazione di bordo necessaria per intervenire quando c’è bisogno (3 Skoda Octavia station wagon, 3 Suzuki Gimni (destinate ai distaccamenti provinciali della polizia, che sono dieci sul territorio) e 2 pick up Toyota Hilux destinati al nucleo ittico-venatorio della Valcamonica. La spesa sostenuta è stata di 250mila euro, buona parte dei quali per la strumentazione di bordo necessaria per intervenire quando c’è bisogno (videocamere per registrare tutto ciò che avviene nei dintorni, torce potentissime per illuminare a giorno quando c’è buio, microscopi elettronici, lampada di wood, collegamenti satellitari ecc). L’assessore alla Sicurezza in Provincia Guido Bonomelli: «Questi acquisti confermano la nostra volontà di puntare sulla Polizia provinciale, sempre più attrezzata dal punto di vista dei mezzi e delle strumentazioni a disposizione degli agenti, per partecipare in modo sempre più significativo al sistema di sicurezza integrata da noi fortemente voluto». Certo fa una certa impressione sapere di avere più uomini (120) e mezzi (76 veicoli) rispetto ad altre città-metropoli come Napoli o Torino.
    Au.Bi.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Beh! che sia la terza forza in Italia non facciamo fatica a recepirlo;la provincia bresciana è cosi ampia che in passato si ipotizzava la nascita di NUOVA REGIONE comprendende CAMUNIA,BASSA BRESCIANA,GARDA OVEST,GARDA EST e TERRA MANTOVANA:per intenderci un piccolo LOMBARDO VENETO di antica e leggendaria memria.
      Tornando a noi,liberandoci da vecchie idee …impossibili,la POLIZIA BRESCIANA non ha mai brillato in passato.Molti problemi nella sua conduzione,e non diciamo altro;altrettanto nella individuazione di regole di ingaggio ben definite rispetto al centralismo democratico ancora ben presente nella nostra Repubblica. I numeri espressi dalla redazione fanno testo di tipo organizzativo ma non dicono molto su una efficienza effettiva e regolamentata di cui non abbiamo notizia.L’Ente Provincia,a Brescia, fa cose anche buone; sulla sicurezza in Provincia poco si sa…ma speriamo che il "poco si sa" non voglia dire,in buona sostanza,che "poco si fa".

    2. Mi reinserisco brevemente,e mi scuserete,per notare che sul Giornale di Brescia ,a proposito dei compiti,che non vengono minimamente specificati, della Polizia Provinciale,si parla di SICUREZZA INTEGRATA senza spiegar cosa sia.Ho fatto una breve ricerca in Internet ma non sono riuscito a capirne niente.Forse qualcuno può aiutarmi in questa mia curiosità?

    LEAVE A REPLY