In arrivo torre e museo

    0

    Il comparto Milano è più che mai cantiere aperto. Due le novità più importanti che stanno per fare la loro comparsa, la prima  decisamente vistosa: 18 piani di altezza, una nuova torre che modificherà lo skyline cittadino. Il comune ha dato nei giorni scorsi il via libera alla Draco per la costruzione di un nuovo palazzo, tra via Cassala e via Ugoni. La torre ospiterà appartamenti residenziali e  direzionali.
    La seconda novità, per la quale l’inizio dei lavori non è imminente, riguarda il Musil, il museo dell’industria che sorgerà su progetto del 2004 elaborato da una coppia di archietti berlinesi, Klaus Schuwerk e Jan Kleihues. Prima della costruzione vera e propria il comune dovrà bonificare l’area di 15mila metri quadrati dove sorgerà il museo: mica noccioline, 10 milioni di euro la spesa prevista, ma l’assessore all’Urbanistica Paola Vilardi ha molto a cuore la questione, entro la fine 2009-inizio 2010 il cantiere partirà.
    au.bi.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. All’assessore Paola Vilardi, con delega anche per l’ambiente, non interessa trovare la disponibilità economica per bonificare tutta la zona della Città a sud di via Milano inquinata dagli sversamenti della Caffaro? Penso proprio di sì ma gradirei conoscere a questo punto le priorità. Grazie

    2. Nella nuova torre residenziale che sarà costruita nel comparto Milano, il comune potrebbe trasferire gli inquilini della torre di S.Polo che si vuole demolire, che ne pensa l’assessore Vilardi?

    LEAVE A REPLY