Anche a Brescia storie analoghe

    0

    La storia di Eluana Englaro è su tutti i giornali, in tutte le reti televisive, sulla bocca di tanti. Il suo caso è famoso e verrà ricordato nella storia italiana come spartiacque tra ciò che era prima e ciò che è stato poi.
    Esistono tanti casi analoghi a quello di Eluana, tante storie di straziante dolore, tante storie di famiglie distrutte da un coma che all’improvviso priva una casa della voce di una persona, dei suoi sguardi, della sua allegria ma non della sua presenza fisica, solo spostata in una asettica camera di lunga degenza. Nella nostra provincia (Vallecamonica esclusa perhè fa parte di un altro distretto Asl) a fine 2008 erano 76 i casi di coma vegetativo censiti, 14 i nuovi casi del 2008 gli altri di più lunga data, tutti causati da trauma cranico o momentanea mancanza di ossigeno al cervello in seguito ad arresti cardiaci o principio di annegamento. 76 casi che non finiscono in tv, ma sono altrettanto dolorosi. 76 casi difficili da gestire anche logisticamente, con il malato in casa oppure in una struttura ma comunque da seguire e curare.
    A queste famiglie va fatta sentire tutta la vicinanza possibile, non solo a parole.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY