Chiuse le casse

    0

    Il Broletto taglia drasticamente le spese previste per il 2009: meno 38% sulle spese correnti. Una decurtazione di circa 18 milioni di euro che metterà in ginocchio diversi assessorati già costretti a tirare avanti a fatica. Nessun problema per le spese di investimento che restano invariate, i problemi ci saranno con le spese vive. Cerca di rassicurare il consiglio l’assessore Guido Bonomelli, che motiva i tagli lamentando mancanze in alcune voci in entrata nel bilancio (10mila euro di multe riscosse contro una previsione di 10milioni; netto calo delle tasse automobilistiche causa le poche immatricolazioni e delle addizionali energetiche).
    L’opposizione in aula esprime le forti perplessità per la situazione che si è venuta a creare, per i tagli indiscriminati che si effettueranno (se si taglia tutto si penalizza chi ha sempre lavorato bene, senza sprechi) e per la mancanza di approvazione del Peg nonostante il bilancio sia stato approvato addirittura a dicembre. Sarebbe stato meglio fare un passo indietro e fare una variazione di bilancio.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. La legislatura sta per finire e mi sembra conseguenziale tirare i remi in barca ed abbandonare nuove idee di sviluppo.Il redazionale di BS News conclude con una saggia osservazione:meglio una variazione di bilancio.Ne conveniamo.

    LEAVE A REPLY