Brucia le sterpaglie e muore

    0
    Bsnews whatsapp

    Un pensionato di Paspardo, il 74enne Giovanni Salari, ha trovato la morte ieri nel prato dietro casa. Giovanni ha subito una morte atroce bruciando nel rogo appiccato con le proprie mani per eliminare foglie e sterpaglie accumulate durante l’inverno. Un’operazione fatta certamente decine di volte che ieri gli è stata fatale. Probabilmente l’uomo è stato avvolto fino allo stordimento dal denso fumo nero innalzatosi dal rogo ed è caduto tra le fiamme. Strazianti le grida di dolore che i vicini di casa di Giovanni hanno udito provenire dal fuoco. Il fratello della vittima è prontamente accorso sul luogo dell’incidente ma a causa del fumo e della fiamme alte non ha potuto trarre in salvo Giovanni; nel tentativo di salvataggio l’uomo ha riportato scottature gravi che hanno reso necessario il ricovero presso il centro grandi ustionati dell’ospedale Niguarda di Milano (non sarebbe in pericolo di vita).
    Il corpo della vittima è stato trasportato all’ospedale di Esine dove in giornata verrà effettuata l’autopsia.
    Giovanni Salari, ex impresario, alpino di vecchio corso, era rimasto vedovo da poco; lascia cinque figli e tanti amici, in pratica tutta la comunità di Paspardo.
    Au.Bi.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI