Il Pd assieme alla Sinistra

    0

    Giorni intensi per la politica bresciana in vista delle prossime elezioni per il rinnovo del governo in Broletto. Prima la notizia della corsa solitaria dell’Udc con Gianmarco Quadrini; poi, nella giornata di lunedì, Di Pietro dalla nostra città ha lanciato per l’Italia dei Valori il suo candidato, il camuno Giampiero De Toni; ieri l’annuncio da parte di Franco Tolotti che il Pd avrebbe trovato l’accordo con Sinistra e Libertà (Movimento per la sinistra, Sinistra democratica e Verdi) ma non con i socialisti del segretario bresciano Dionigi Guindani, che si riuniranno questa sera per definire la linea politica in vista della campagna ellettorale ormai alle porte.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Male!.. male! il non accordo con l’IDV. Significa che non si vuole fare opposizione rinviando tutto al 2013 Dalemiano.

    2. Dimmi con chi vai etc.etc. Se alleandosi con la sinistra ci fosse qualche speranza di vittoria, la cosa sarebbe comprensibile, ma, allearsi per perdere, tanto vale andar da soli, come fanno tutti gli altri oppositori.Perché sarebbe finalmente ora di sapere chi siamo e quanti siamo, noi del PD intendo!

    3. L’Udc mi ricorda la favola della volpe e dell’uva, poiché non sono riusciti a entrare nella coalizione di Pdl e Lega,perché non li hanno voluti, hanno deciso di correre da soli. Appunto l’uva irraggiungile era acerba, disse la volpe!

    4. Di male in peggio il PD naviga nella più totale confusione, dopo aver regalato il Paese a Berlusconi e la Città di Brescia al centro-destra, si appresta
      a regalare la Provincia alla Lega.
      E’ sconcertante il tentativo maldestro del segretario provinciale del PD Franco Tolotti di far cadere la colpa sull’Italia dei Valori del mancato accordo sul candidato unitario del centro sinistra alla Presidenza della Provincia.
      Il PD per le note dispute al loro interno e la mancanza di una figura autorevole, non è stato in grado di gestire la fase preparatoria della candidatura unitaria del centro-sinistra,
      L’Italia dei Valori non ha mai posto veti su nessuno tanto meno sul nome di Laura Castelletti a candidato unitario del centro –sinistra è questo Tolotti lo sa benissimo.
      La decisione dell’Italia dei Valori di andare alle elezioni provinciali con il Senatore Gianpiero De Toni candidato alla Presidenza della Provincia è nata dal mancato accordo regionale sulle candidature a Presidente delle province lombarde.

    LEAVE A REPLY