L’Islam prega per Sanaa e i parà uccisi

    0

    Nell’ Eib gremito in occasione della fine del Ramadan migliaia di musulmani hanno pregato anche per la giovane marocchina assassinata dal padre a Pordenone e per i sei militari italiani uccisi in Afghanistan. E ‘ stato Ismael Paolo Pelizzari, presidente dell’associazione Comunità islamica di Brescia che fa riferimento all mosche di via Corsica, a ricordare i due tregici venti nella festività annuale che per i musulamani pone fine al diguino protratto dall’alba al tramonto per 40 giorni completi.

    All’appuntamento è intervenuto anche don Raffaele Donneschi, rappresentante dell’Ufficio dialogo interreligioso della Diocesi, che ha sottolineato la necessità di un cammino comune tra cristiani e musulamani per combattere la povertà.

    f.p.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome