L’Islam prega per Sanaa e i parà uccisi

    0

    Nell’ Eib gremito in occasione della fine del Ramadan migliaia di musulmani hanno pregato anche per la giovane marocchina assassinata dal padre a Pordenone e per i sei militari italiani uccisi in Afghanistan. E ‘ stato Ismael Paolo Pelizzari, presidente dell’associazione Comunità islamica di Brescia che fa riferimento all mosche di via Corsica, a ricordare i due tregici venti nella festività annuale che per i musulamani pone fine al diguino protratto dall’alba al tramonto per 40 giorni completi.

    All’appuntamento è intervenuto anche don Raffaele Donneschi, rappresentante dell’Ufficio dialogo interreligioso della Diocesi, che ha sottolineato la necessità di un cammino comune tra cristiani e musulamani per combattere la povertà.

    f.p.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY