Il caso del parcheggio al Freccia Rossa

    0

    La notte bianca dell’arte e della cultura, uno strepitoso successo che ha portato in centro a Brescia migliaia (decine di migliaia?) di persone. Tutto è filato liscio, a parte una coda di polemiche che da sabato sera sta mettendo in agitazione tanti cittadini che hanno parcheggiato sotto il centro commerciale Freccia Rossa.

    Il caso: sugli organi di stampa e nei servizi sulle tv locali gli organizzatori dell’evento hanno diffuso indicazioni su dove parcheggiare. Alcuni parcheggi avrebbero dovuto proporre il prezzo-offerta di 1 euro per tutta la notte. In alcuni siti (Randaccio, Fossa Bagni, piazza Vittoria) è andata proprio così, alla Freccia Rossa invece al momento di riprendere l’auto la bella sorpresa di un conto da 5-6 euro. Cosa è successo? I vertici di Brescia Mobilità assicurano che si è tentato di rimediare alla notizia sbagliata, nessuno sconto al Freccia-Rossa, ma evidentemente troppo tardi visto che in tanti non lo sapevano. L’assessore alla Cultura Andrea Arcai promette che si farà carico della cosa, è possibile che chi ha conservato lo scontrino possa essere risarcito della cifra supppletiva sborsata. Per dettagli e maggiori informazioni Arcai ha invitato a scrivere all’indirizzo e-mail info@palazzomartinengo.it
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY