Montichiari verso Belluno

    0

    Trasferta lunga ed impegnativa per il Montichiari che è pronto a partire alla volta di Belluno, dove lo attende il confronto con un avversario che vuole ribadire di poter ambire ad un Campionato ricco di soddisfazioni. Un proposito sicuramente temibile per la squadra rossoblu, che però può e deve proseguire nel suo cammino, offrendo la continuità necessaria e desiderata alle tre vittorie consecutive appena messe a segno dalla compagine allenata da Renzo Gobbo. La formazione monteclarense torna su un campo già conosciuto ai tempi della C/2, una sorta di “ritorno al passato” che deve spingere l’intera rosa monteclarense a dare il massimo per superare a pieni voti questo ostacolo e dimostrare una volta per tutte di poter tornare a quelli stessi, elevati livelli. Per quel che riguarda la situazione che accompagna la squadra di Mister Gobbo a questo nuovo appuntamento, la settimana che sta per chiudersi ha visto l’intero gruppo rossoblu lavorare di buona lena, con volontà ed attenzione. Ha svolto regolarmente il suo “compito” anche capitan Baresi, che domenica scorsa è stato tenuto precauzionalmente a riposo a causa di alcuni acciacchi accusati nei giorni precedenti, ma segnali positivi e confortanti giungono più in generale da tutto il resto della comitiva, pronta a mettersi a disposizione dell’allenatore e proporre così il miglior Montichiari anche in terra bellunese. Per la formazione del presidente Soloni, che subito dopo sarà chiamata a giocare ben tre partite nel breve spazio di una settimana (25 ottobre in casa con l?Este e poi il 28 ottobre a Venezia e il primo novembre in casa della Verolese), si apre un periodo di particolare importanza, una fase che sarà quindi fondamentale aprire con il piede giusto, facendo vedere una volta di più il vero volto di questa che vuole essere una protagonista di primo piano della stagione. Proprio in questo senso è facile prevedere che Renzo Gobbo cercherà di dosare saggiamente le forze, chiamando a dare il loro apporto personale a questo momento della verità un po’ a tutti i componenti della rosa monteclarense. Ipotizzando quindi un possibile schieramento impostato su un iniziale 4-4-2 (anche se dalle spiccate propensioni offensive), rimane comunque da vedere quali saranno nel dettaglio gli interpreti di questa sceneggiatura, con diversi elementi che si contendono l’opportunità di partire dal primo minuto. I ballottaggi principali, al momento, sembrano quelli che sostanzialmente (complici anche le regole che vigono in serie D sull’utilizzo obbligatorio dei giovani) riguardano Caruso e Quaresmini, Verdi e Filippini, Guatta e Giuricich, Baresi e Fusari, Cremona e Negrello e Quintieri (che è tornato molto carico dall’allenamento che si è tenuto a Roma all’inizio della settimana con la selezione della serie D che parteciperà al Torneo di Viareggio) e Girardi. All’attenzione ed alla fantasia di Renzo Gobbo il compito di definire tutte queste possibilità e disegnare un Montichiari che possa superare con il vento in poppa l’impegnativo ostacolo del Belluno.

     

    Per quel che riguarda la probabile formazione, infine, la delicatezza della partita e l’avvicinarsi del tour de force di fine mese (tre partite dal 25 ottobre al primo novembre) potrebbero indurre Renzo Gobbo ad operare una sorta di turn over. In questo senso praticamente l’intera rosa è a sua disposizione, compreso capitan Baresi, che la scorsa settimana era stato tenuto precauzionalmente a riposo a causa di alcuni acciacchi accusati nei giorni precedenti. Stando così le cose, l’ipotesi più accreditata in questa immediata vigilia è che il tecnico monteclarense orienti la sua squadra (che partirà sabato per il ritiro pre-partita) verso un 4-4-2 iniziale che può trasformarsi in fase di attacco in un vero e proprio 4-3-3. Assodata la mentalità, quelli che rimangono da definire sono gli interpreti, visto che sono tuttora in ballottaggio diversi giocatori che si candidano per una maglia da titolare. A questo proposito Mister Gobbo ha a sua disposizione diverse variazioni sul tema e sembra proprio che solo nel momento di compilare la fatidica distinta verrà messo tutto nero su bianco. Ecco comunque, quello che potrebbe essere il probabile schieramento del Montichiari in questa trasferta di Belluno:

    (4-4-2)

    Brignoli

    Verdi; Quaresmini (Caruso); Zaffagnini; Guatta (Giuricich)

    Girardi (Quinteri); Baresi; Selvatico (Fusari); Muchetti

    Cremona (Negrello); Ferrari

    A disposizione: Gambardella; Filippini (Giuricich); Caruso (Quaresmini); Fusari (Selvatico); Filiciotto (Saleri); Bertazzoli; Negrello (Cremona).

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY