Scontro tra treni: ecco la ricostruzione

    0

    Ricoverati i 12 feriti negli ospedali di Ome, Iseo e Brescia, e messi all’opera i tecnici per liberare i binari e ripristinare il normale traffico ferroviario, è tempo ora di indagare le ragioni dietro all’incidente ferroviario avvenuto questa mattina presto a Marone. Secondo la Commissione d’inchiesta interna delle Ferrovie Nord,lo scontro frontale tra un treno passeggeri, con 130 persone a bordo, e una locomotrice merci sarebbe imputabile a una negligenza del macchinista del locomotore. Per una sua mancata ottemperanza delle normali procedure di sicurezza infatti, la motrice diesel sarebbe corsa lungo i binari della Brescia – Edolo per oltre un chilometro, a motore spento e senza conducente, semplicemente spinta dall’inerzia. Dalle prime ricostruzioni, quelle dell’operatore sarebbero omissioni importanti che, se confermate dall’indagine Polfer, comporteranno misure pesanti nei suoi confronti. "Commisurate – secondo il diretterore generale delle ferrovie Nord – alla gravità dei fatti".

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY