Il console di Milano: non generalizziamo

    0

    Il console generale di Milano Tariq Zameer, invitato a Brescia dalla comunità pachistana, ha voluto dire la sua in merito all’arresto di due connazionali avvenuto nei giorni scorsi nella nostra città. Ricordiamo che nei giorni scorsi, i titolari del Madina Trading, padre e figlio di origine pakistana, sono stati arrestati per aver aiutato i terroristi autori dell’attentato a Mumbai avvenuto nel novembre del 2008. Nel corso dell’incontro, che si è svolto nella sede della Cgil, il console ha voluto condannare l’azione dei due malvivente e allo stesso tempo sottolineare l’importanza di non generalizzare quanto accaduto, di non cedere la tentazione di accomunare i due all’intera comunità pakistana. Ha difeso in tono accorato i propri connazionali, le migliaia di uomini e donne che, pur di mantenere dignitosamente la propria famiglia, scelgono di abbandonare il proprio paese e vivere in una nazione estranea, spesso ostile. Presente all’incontro Vito Salerno presidente della Iqbal Europe Foundation che si è dichiarato in perfetto accordo su quanto detto dal console ribadendo che l’episodio non deve incrinare i rapporti tra pachistani e bresciani

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY