Tenta di uccidere il cognato

    0

    Un cittadino rumeno è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Piancogno e del Nucleo Radiomobile di Breno perché responsabile di tentato omicidio. Tutto è iniziato verso le ore 24,00 di ieri presso l’abitazione di N.M., 36 enne, cittadino rumeno, sposato, residente da anni ad Esine, dove si festeggiava un compleanno con parenti ed amici, connazionali dello stesso. In totale 6 – 7 persone che avevano cenato e trascorso una serata in compagnia sino a quando, probabilmente a causa delle bevande alcoliche che molti avevano abbondantemente consumato, gli animi cominciavano a scaldarsi e quella che sembrava una tranquilla serata tra amici diventava piano piano una rissa. Volgarità ed insulti che portano ad alimentare la rabbia, magari facendo riaffiorare vecchi rancori. Ad un certo punto N.M. inveisce contro il cognato, 50 enne, anch’esso rumeno, abitante in Valle d’Osta, ospite per l’occasione, e dopo aver afferrato un pugnale che si trovava in cucina, tentava di colpirlo senza riuscirvi. Le altre persone presenti intervengono per calmare il predetto ed in tale frangente C.C., signora 41 enne, rumena, amica di famiglia, viene trafitta alla spalla destra. L’epilogo è tragico: la signora viene ricoverata presso l’ospedale di Esine per una profonda ferita alla spalla destra e N.M. viene tratto in arresto dai Carabinieri prontamente intervenuti a seguito di richiesta di aiuto pervenuta all’utenza 112 della Compagnia Carabinieri di Breno. Il pugnale, avente una lama di 16 centimetri, è stato posto in sequestro. L’arrestato, privo di precedenti penali, è stato poi associato al carcere di Brescia.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome