Il caso della piadineria

    0

    "Chiuso. La piada mangiala a casa. E se puoi offrila anche alle tre persone che hanno perso il posto di lavoro, perché dopo l\’una nn possono più lavorare per colpa del comune di Manerbio".

    Questo il cartello affisso fuori dalla piadineria di Manerbio, chiusa in seguito alla legge emanata dalla Regione Lombardia che vieta agli esercizi di tenere aperto dopo l\’una di notte. La Legge, definita "anti kebab" potrebbe tranquillamente essere oggetto di deroga da parte dell\’amministrazione che però non ne vuole sapere per non correre il rischio di vederesi aprire in paese negozi di kebab. E così stasera la questione entra in consiglio comunale: Francesco Temporin della lista di minoranza Progettiamo Manerbio ha presentato una mozione contro la chiusura all\’una. Centinaia di clienti nel frattempo raccolgono firme e su facebook hanno creato un gruppo che raccoglie ormai oltre 1800 iscritti. La piadineria era ritrovo di numerosi ragazzi che si fermavano per uno spuntino dopo la serata nei locali.
    Au.Bi.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. la legge è ben chiara x tutti e bisogna rispettarla è in essere questa legge anti kebab prima della apertura della piadineria
      di manerbio quindi sapevate benissimo.

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome