Il comune insegna l\’italiano

    0

    Dopo le tante polemiche relative al mondo dell’immigrazione una buona notizia che riavvicina le istituzioni bresciane al mondo degli stranieri. Il comune di Brescia è il primo in Italia ad avere avviato un rapporto di collaborazione con l’ufficio scolastico provinciale, coinvolto per insegnare la lingua italiana agli immigrati in attesa della cittadinanza.

    Nessuna legge obbliga gli stranieri ad imparare la nostra lingua prima di ottenere lo status di cittadini italiani, ma da tempo si sentiva, da più parti, la necessità di seguire l’esempio di pauesi quali gli Stati Uniti d’America che eseguono un vero e proprio "test di ingresso" a chi vuole diventare cittadino americano. Nessun esame in vista a Brescia, nessuno farà una prova di lingua, di storia italiana o chiederà di cantare l’inno di Mameli ma l’iniziativa del comune è davvero lodevole. Gli stranieri potranno frequentare gratuitamente corsi di italiano organizzati dall’ufficio scolastico provinciale. Durante i corsi sarà posta attenzione ai regolamenti urbani della nostra città (primo fra tutti quello di polizia urbana?), alla nostra storia e alle tradizioni.

    Già una ventina gli iscritti, immigrati che diventeranno italiani il prossimo marzo.
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY