Falsario e pusher presi dai carabinieri

    0
    Bsnews whatsapp

    Giornata particolarmente intensa per i Carabinieri di Gardone Val Trompia. Arrestati un cittadino albanese per detenzione di stupefacenti e un cittadino senegalese per spendita di banconote false. Quest’ultimo a Concesio, all’interno di un supermercato, ha tentato di pagare con una banconota da 50 euro palesemente falsificata gli acquisti appena fatti. Il personale del supermercato ha avvertito immediatamente i Carabinieri che erano già presenti nei pressi per un controllo stradale e che in pochi minuti, mentre la discussione tra lo straniero e il personale del supermercato era ancora in atto, sono intervenuti. Il cittadino senegalese, N.A. di 34 anni, residente a Lumezzane, pregiudicato e senza permesso di soggiorno, ha tentato la fuga colpendo con l’ombrello uno dei militari intervenuti che è riuscito però, con l’ausilio dell’altro militare, a fermarlo nonostante lo stesso, sempre più agitato, continuasse a roteare l’arma improvvisata. L’extracomunitario ora deve anche rispondere di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e di lesioni personali: il militare se la caverà in 15 giorni.

    A Gardone i Carabinieri del N.O.Rm. e della locale stazione hanno invece arrestato verso le 20.00 di ieri K.Y. di 28 anni, albanese, residente a Marcheno ed in regola con il permesso di soggiorno, operaio già pregiudicato, con 80 dosi di cocaina per complessivi 40 grammi. Il giovane, già da tempo conosciuto dai militari e da tempo posto sotto controllo a seguito di attività di indagine, è stato fermato alla guida della sua autovettura ad un posto di controllo alle porte del capoluogo valtrumpino. Solo dopo un’attenta perquisizione del veicolo sono state rinvenute le dosi di cocaina nascoste in parte in una paratia ricavata sotto il piantone dello sterzo e in parte in un altro nascondiglio dietro i pedali di guida. Anche K.Y. è stato portato al carcere di Brescia.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI