Raccolta firme anti-moschee

    0

    I cittadini residenti a Fornaci domani tra le 11 e le 14 riceveranno a casa loro una visita. Militanti della Lega Nord suoneranno al loro campanello durante la pausa pranzo o poco dopo, durante la pennichella (per coloro che se la possono permettere) per chiedere una firma che allontani da Brescia la possibilità di costruire moschee.

    La Lega vorrebbe attuare una raccolta-firme per chiedere al Consiglio Comunale di introdurre nel Piano di Governo del Territorio norme contro la costruzione di "edifici di tradizioni culturali, architettoniche e costruttive avulse dalla tradizione italiana e mitteleuropea". Un bel giro di parole per non usare la parola "moschee". La raccolta-firme porta a porta è operazione perfettamente legale, altro discorso sarebbe valutare l’oppurtunità di questo metodo. Ai residenti di Fornaci nei giorni scorsi è arrivata una lettera in cui si annuncia il passaggio di esponenti del partito che gireranno in gruppetti di 3-4 persone. I vertici cittadini della Lega considerano quello di domani un esperimento: se dovesse andare a buon fine verrà esteso anche in altri quartieri della città.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Mitteleuropea?????!!!! Che si voglia imitare quanto già accaduto il secolo scorso? Squadrette in stile ronda… fascette con il simbolo del partito sul braccio sinistro… a quando scritte sui negozi, sugli edifici pubblici, predisposizione di ghetti? Ma la domanda verrà posta anche in tedesco (mitteleuropea)? …il ritorno di un incubo?

    2. ma la Lega è al governo della città o all\’opposizione? sono loro in Consiglio (tra l\’altro: sono loro che comandano, in Consiglio), che senso ha fare una raccolta firme per chiedere che il Consiglio affronti l\’argomento? mi sa tanto di populismo…

    LEAVE A REPLY