Bedizzole e Lograto: collegamento?

    0
    Bsnews whatsapp

    Una ragazza romena di 25 anni trovata in un campo nella Bassa Bresciana, viva ma terribilmente spaventata, infreddolita dopo una notte all’aperto senza vestiti, con un proiettile di piccolo calibro conficcato in testa. Un albanese di 32 anni ferito alla gamba da tre proiettili calibro 22, sparati dalla porta di casa sua a Bedizzole. Tutto avvenuto nella stessa notte.

    Quella che poteva sembrare una coincidenza si sta trasformano in una pista vera e propria, che gli inquirenti vogliono percorrere sino in fondo. Per ora le indagini sono distinte, ma i carabinieri presto potrebbero unire le forze. La ragazza aveva precedenti con la giustizia e pare lavorasse come prostituta, l’albanese ferito era stato fermato perchè sfruttava alcune ragazze.

    Mentre le indagini procedono la romena è ancora ricoverata, in gravi condizioni, a Chiari. L’operazione di estrazione del proiettile non è ancora stata programmata.
    a.c.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI