Genitori morosi? Niente pasto ai figli

    0
    Bsnews whatsapp

    Si capisce tutto dal titolo. Ai figli dei genitori in ritardo con i pagamenti dei buoni mensa il comune di Adro ha deciso di non distribuire più il pasto.

    La comunicazione è giunta per posta, spedita dal dirigente scolastico Gian Luigi Cadei ai genitori di una quarantina di alunni di scuola dell’infanzia e scuola primaria, rei di avere tardato nel pagamento dei buoni mensa o di non averli pagati affatto. Su sollecitazione del comune (giunta leghista) il dirigente sarebbe stato invitato a spedire le lettere, e si dice ora disponibile a incontrare i genitori per spiegare la questione. C’è ben poco da spiegare invece secondo le famiglie: la crisi attanaglia parecchie persone in cassa integrazione o licenziate, e gli effetti ricadono sugli incolpevoli figli, privati del pasto e "umiliati" davanti agli altri alunni. Le famiglie sono state invitate ad andare a ritirare i figli al termine delle lezioni mattutine, e a riportarli per il pomeriggio.

    La sezione locale del Pd intanto si è mossa scrivendo all’onorevole Paolo Corsini (originario di Adro) ed a Pierangelo Ferrari.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    RISPONDI