Sciopero rimandato al 28 maggio

    0

    Gli addetti del trasporto pubblico avevano indetto uno sciopero per il 23 aprile. Poi è arrivata la nube di polveri dal vulcano islandese e il sistema aeroportuale nazionale ed europeo è precipitato nel caos. Proprio tenendo conto dei disagi in cui ancora versano tanti aeroporti, gli organizzatori hanno deciso di posticipare lo sciopero al prossimo 28 maggio. Per 24 ore incroceranno le braccia i dipendenti delle aziende di trasporto locale e delle ferrovie. L’obiettivo è ottenere l’atteso rinnovo del contratto nazionale della mobilità. A scioperare ci tengono in particolare i bresciani. La provincia ha infatti stabilito tagli per 3 milioni e mezzo di euro. Tagli pesanti decisi senza consultare i sindacati e senza tener conto delle conseguenze per l’efficienza dei servizi.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY