Una magnifica festa rosa

    0

    Tutto andato alla grande: una partecipazione di pubblico davvero inaspettata, il sole che dopo una pausa intorno a mezzogiorno è ritornato sul cielo della Leonessa, il piano-traffico (che tanto spaventava) che ha fatto il suo dovere e poi la corsa, vinta dal tedesco Andre Greipel, con la maglia rosa che resta sulle spalle di David Arroyo premiato dal sindaco Adriano Paroli.

    Da anni il giro non si presentava in maniera così forte a Brescia, e forse anche per questo l\’accoglienza della città è stata molto calorosa. E poi le cose sono state fatte per bene, con la notte rosa a fare da collante tra l\’arrivo di ieri e la partenza di stamattina.

    I politici bresciani? Come bambini a cui è stata regalata una pista delle macchinine… o delle biglie da far correre nella sabbia. Tutti entusiasti i nostri amministratori, a partire dal sindaco che, alla luce della partecipazione del pubblico, a gran voce rivendica, ancora una volta, la tappa finale del giro 2012. Gli fa eco il presidente della Provincia Daniele Molgora, già più che soddisfatto che quest\’anno il giro si decida sulle nostre montagne. Felicissimo anche il vicesindaco Fabio Rolfi che la mette sul piano economico: commercianti al settimo cielo e alberghi senza una camera libera, anche questo è positivo.

    Tutti concordi su un fatto: quando Brescia organizza un evento di richiamo lo fa nel migliore dei modi. Vedi la Mille Miglia, vedi il Giro d\’Italia.
    a.c.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome