Lite in aula… causa la diretta tv

    0
    Bsnews whatsapp

    Un consiglio comunale infuocato, e non tanto per la calura estiva. Durante la seduta-fiume andata in scena ieri in Loggia si è quasi sfiorato lo scontro fisico tra l’assessore Andrea Arcai e il consigliere Pd Luigi Gaffurini.

    Tutto è stato scatenato dall’intenzione del sindaco Adriano Paroli di rispondere alle interrogazioni al posto dell’assessore Fausto Di Mezza, destinatario di tutte le domande dell’opposizione in merito al bilancio 2010 e al triennale 2010-2012. Secondo la minoranza del Pd il sindaco, nemmeno presente durante tutta la seduta, non avrebbe potuto rispondere. Perché allora avrebbe chiesto parola? «al solo scopo di occupare il video nell’ora di maggiore audience, quella appena precedente il telegiornale». Accuse infondate secondo la maggioranza e secondo la presidente del Consiglio Simona Bordonali che ha detto che il sindaco può prendere parola quando vuole. Diversamente fece in passato l’allora presidente Laura Castelletti, quando tolse la parola a Corsini per darla all’assessore destinatario delle interrogazioni. In aula volano parole grosse (fascisti, epitteto indirizzato all’opposizione) e si sfiora la rissa… in diretta tv. Una gran bagarre che ha obbligato Simona Bordonali ad aggiornare la seduta all’ora successiva, dopo cena, quando il sindaco ha effettivamente parlato, seguito a ruota da Di Mezza.

    Poi è stata la volta dei 24 emendamenti del Pd (rientrati i 4 di Acri, consigliere Pdl).
    a.c.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI