A Torino è 0-0: bene così

    0
    Bsnews whatsapp

    Il cuore e la grinta messi in campo dai giocatori del Brescia non hanno nulla da invidiare a quello dei granata di Torino. Una partita di gran sostanza la gara d’andata della finale dei play-off giocata dalle Rondinelle in campo del Torino, partita che è terminata a reti inviolate con un clamoroso brivido sceso lungo la schiena proprio allo scadere, quando l’arbitro (al suo primo fischio corretto di tutti i 90 minuti, e non siamo di parte) ha giustamente annullato il gol all’attaccante granata Arma per trattenuta ai danni di Martinez.

    Avrebbe avuto il sapore della beffa, soprattutto dopo una partita certo non esaltante dei nostri, ma giocata con grinta (soprattutto nella ripresa) e nella quale abbiamo avuto anche qualche discreta occasione. La più ghiotta l’ha avuta sui piedi Budel, che dal limite ha calciato benissimo una palla diretta all’incrocio dei pali ma miracolosamente neutralizzata da Morello. Il bel gioco non c’è stato né da una parte né dall’altra, ma in una finale play-off lo si poteva prevedere. Il Torino è partito alla grande buttandosi su ogni palla con determinazione, il Brescia controllava un po’ a fatica nel primo tempo ma non è mai andato in affanno, anche grazie agli interventi non certo difficilissimi di Arcari ma precisi e puntuali. Al termine della prima frazione le parate di Arcari da segnalare sono almeno 3. Altre 3 nella ripresa, dove il Brescia però gioca meglio una gara che è sempre spezzettata: l’arbitro fischia spesso (spesso a danno nostro) e tira fuori diversi cartellini: uno al diffidato Mareco e due a Budel con conseguente rosso, entrambe salteranno la gara del Rigamonti.

    Rigamonti che domenica alle 20.45 sarà gremito. A noi basterebbe un pareggio, i granata devono vincere se vogliono la A. Sarà ancora una volta durissima, ma il sogno è davvero a portata di mano.
    a.c.

    Il tabellino:

    TORINO-BRESCIA 0-0

    TORINO (4-4-2): Morello 6; D’Aiello 6, Loria 6.5., Ogbonna 6.5, Rubin 6.5 (26’ st Garofalo sv); Antonelli 5 (18’ st Statella 6), Barusso 6.5, Genevier 5.5, Scaglia 6 (38’ st Arma sv); Bianchi 5.5, Gasbarroni 5.5. Allenatore: Colantuono 6.5. In panchina: Gomis, Pestrin, Coppola, D’Ambrosio.

    BRESCIA (3-5-2): Arcari 7; Mareco 6.5, Bega 6, Martinez 6.5; Rispoli 6, Vass 6.5, Budel 6.5, Baiocco 6.5, Dallamano 6 (1’ st Zambelli 6.5); Caracciolo 6 (33’ st Kozak sv), Possanzini 6. Allenatore: Iachini 6. In panchina: Viotti, Manzoni, Cordova, Berardi, Hetamaj.

    ARBITRO: Damato di Barletta, 5.

    NOTE: Serata fresca, terreno in ottime condizioni. Spettatori: 22.000 circa. Espulsi: 46’ st Budel per somma di ammonizioni. Ammoniti: Mareco, Budel, D’Aiello, Gasbarroni, Barusso, Martinez. Recupero: pt 2’, st 3’. 

     

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Ho da sempre una pessima opinione dei bresciani ma il suo articolo rafforza in me l\’idea che l\’aria malsana della \"padania\" vi impedisca un qualsivoglia sensato ragionamento. Avete provato con Maifredi, \"gobbo\" nell\’anima come pochi lo sono, ad essere sportivamente scorretti, con Bianchi in campo sarete anche sportivamente sconfitti.
      Vi auguro una lunga permanenza in serie B, o come si chiami dalla prossima stagione.

    RISPONDI