Brescia, una città in festa

    0

    Dopo cinque lunghissimi anni di serie B le Rondinelle approdano in massima divisione battendo per 2-1 il Torino nel ritorno della finale play-off. Una serata meravigliosa, uno stadio Rigamonti fantastico e una squadra che ha giocato una gara strepitosa.

    Qualità e tanto cuore messo in campo dalle Rondinelle, guidate alla grandissima dall’immenso capitano Davide Possanzini autore di una gara-super suggellata da un gol pazzesco al 34° del primo tempo. E’ lui che si procura anche il rigore che viene realizzato dal gemello del gol Andrea Caracciolo, non troppo brillante ma preciso nell’insaccare il penalty. E fortuna che siamo andati sul 2-0 perchè nel finale i granata si fanno sotto, realizzano il 2-1 e un po’ spaventano lo stadio biancoazzurro, ma solo per poco.

    Il fischio finale da’ il via a una festa attesa a lungo. Dopo una semifinale e una finale play-off perse negli ultimi due anni finalmente siamo noi a esultare. Completamente dimenticata la debacle di Padova, e solo una squadra dotata di carisma poteva riuscirci. Complimenti ai ragazzi, complimenti al mister (anche per avere sopportato le pesanti accuse di Corioni nel post-Padova) e complimenti anche alla società, che ora dovrà attrezzarsi per affrontare al meglio la serie A e non sprecare l’entusiasmo di una città intera che, stasera lo possiamo dire, si merita il palcoscenico di lusso.
    a.c.

    Il tabellino:
    BRESCIA-TORINO 2-1 (1-0)

    BRESCIA (3-5-2): Arcari; De Maio, Bega, Martinez; Rispoli, Cordova (36’ st Lopez), Baiocco, Vass, Zambelli (26’ st Berardi), Possanzini, Caracciolo (40’ st Kozak). (A disposizione: 22 Viotti, 7 Manzoni, 20 Paghera, 40 Hetemaj). Allenatore: Giuseppe Iachini.

    TORINO (3-4-1-2): Morello; D’Ambrosio (22’ st Scaglia), Loria, Ogbonna; D’Aiello, Genevier, Pestrin (47’ pt Barusso), Rubin; Gasbarroni; Salgado (25’ pt Arma), Bianchi. (A disposizione: 18 Gomis, 16 Rivalta, 29 Garofalo, 77 Statella). Allenatore: Stefano Colantuono.

    ARBITRO: Rizzoli di Bologna.

    RETE: 34’ pt Possanzini, 22’ st rigore Caracciolo, 41’ st Arma.

    Note: serata nuvolosa e mite, a tratti ventosa. Terreno di gioco in perfette condizioni. Ammoniti: Viotti (34’ pt), De Maio (40’ pt), Ogbonna (20’ st), Loria (22’ st), Possanzini (29’ st). Espulsi: D’Ambrosio ed Hetemaj (23’ st), Barusso (49’ st). Calci d’angolo: 5-1 per il Torino. Recupero: 4’ e 5’.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY